Please consider registering
Guest

Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

Register Lost password?
sp_Feed sp_TopicIcon
Selezioni Nazionali: la Bulgaria ha scelto!
vike

Utente 4xP
Utente
Forum Posts: 4367
Member Since:
12 febbraio, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
41
5 febbraio, 2016 - 15:01
sp_Permalink sp_Print

Krishoes ha detto

undri ha detto

ann Sophie comunque è forse l'ultimo posto più immeritato della storiaplsnot

Sono d'accordo, non era da top ten ma nemmeno da oltraggioso Nul Points sadida

Credo però che abbia sbagliato l'intenzione della performance, sia l'outfit che i movimenti ecc.

Forse l'inquadratura nella prima parte dell'esibizione mess

Heads up all the way
Cause it's too late to be afraid
There's no time to rest
I wanna go and see what's next

undri

Utente 8xP
Utente
Forum Posts: 8163
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
42
5 febbraio, 2016 - 15:09
sp_Permalink sp_Print

Krishoes ha detto

undri ha detto

ann Sophie comunque è forse l'ultimo posto più immeritato della storiaplsnot

Sono d'accordo, non era da top ten ma nemmeno da oltraggioso Nul Points sadida

Credo però che abbia sbagliato l'intenzione della performance, sia l'outfit che i movimenti ecc.

io ho amato la performancepiango2piango2

(tralasciamo che era nella mia top3 black smoke... anzi dopo 1 anno è quella che ascolto di più in realtà assieme ad altre del suo albumlol)

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
43
13 febbraio, 2016 - 12:14
sp_Permalink sp_Print

Snobbata da tutti dopo Vienna 2015, l'Austria ha insistito con la formula della finale nazionale che ci ha regalato i The Makemakes l'anno scorso. Si è tenuta ieri sera presso l'ORF Center di Vienna l'edizione 2016 di Wer singt für Österreich?, con dieci cantanti in corsa per il titolo di rappresentante austriaco a Stoccolma e un meccanismo che prevedeva un primo turno con uno split 50/50 fra pubblico e giuria e una superfinale a 2 fra le due canzoni più votate.

La giuria aveva piazzato al primo posto Elly V (Eleonora Vardanian) con I'll Be Around (Bounce), davanti a Bella Wagner e a una combo formata da Zoë e Sankil Jones sul terzo gradino del podio. Il televoto ha sovvertito queste indicazioni portando in superfinale Elly V e Zoë, con quest'ultima che ha prevedibilmente dominato l'ultimo scontro.

Avremo a Stoccolma Zoë Straub, 19enne di Vienna, con la canzone Loin d'ici (Lontano da qui), scritta e composta da lei stessa e dal fratello Christof Straub. Si tratta di un pezzo French pop con armonie dance/electro che già si candida come possibile finalista all'Eurovision, dove questo genere ha riscosso alterno successo col passare degli anni.

La stessa Zoë è una veterana della selezione austriaca per l'Eurovision: aveva già partecipato nel 2012 con i Papermoon (un gruppo composto da lei e dal fratello Christof, praticamente la versione austriaca dei nostri The Hèlena di X Factoriana memoria) con la canzone Vater, Father, Mon Père, non piazzandosi l'anno che Conchita Wurst fu sconfitta sul filo di lana dai Trackshittaz. Zoë era in gara anche l'anno scorso cantando sempre in francese, precisamente quella Quel filou che si piazzò terza dietro ai The Makemakes e a Dawa.

Live (dalla finale):

winner

Utente ORO
Utente
Forum Posts: 592
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
44
13 febbraio, 2016 - 13:45
sp_Permalink sp_Print

Classica canzone che o si ama o si odia, essendo l'Austria per me non basta per la finale

smiley
Moderatore
Utente


Moderatore Junior
Forum Posts: 12582
Member Since:
24 ottobre, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
45
13 febbraio, 2016 - 14:03
sp_Permalink sp_Print

a non primo ascolto non mi piace cry L'Austria ritornerà ai risultati pre Conchita penso.

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
46
14 febbraio, 2016 - 13:27
sp_Permalink sp_Print

Primo Super Saturday dell’anno con 10 show in giro per l’Europa e tre due nuove canzoni per Stoccolma!

---

Riferendomi alle varie nazioni che competono all’Eurovision io ho sempre detto una cosa: uno sbaglio si può perdonare, ma ripetere lo stesso errore più volte non è ammissibile. Prendiamo la Danimarca: tanti fallimenti a metà degli anni duemila con generi diversi (lo schlager di Thomas Thordarson, il twist of love di Sidsel Ben Semmane, il plagio di It’s Raining Men della drag queen DQ) hanno condotto poi a una serie di proposte che personalmente definirei “mediose” (cit. Victoria Cabello a XF8): pop o rock eurovisivo senza grandi picchi, buoni giusto per finire a metà classifica e fare bella figura per un altro anno. Tutto questo ovviamente fino alla vittoria di Emmelie de Forest nel 2013, in seguito alla quale questa idea si è se possibile ancor più acuita - perchè se Brinck o Soluna o gli AFIL almeno si lasciavano canticchiare, Basim prima e gli Anti Social Media poi hanno portato delle proposte spudoratamente votate a piazzarsi decentemente facendosi notare il meno possibile e dimenticare il giorno successivo al contest. Il giocattolo si è rotto però nel 2015 con la mancata qualificazione di The Way You Are – a cui ovviamente hanno fatto seguito i classici proclami di vendetta da attuarsi mediante una finale nazionale con dieci canzoni tutte da possibile vittoria eurovisiva, roba che avrebbe sicuramente asfaltato la concorrenza, la rivale Svezia e finanche tutta la competizione.

Detto fatto: arriva la nuova edizione del DMGP, gli eurofan di tutta Europa fanno gruppo attorno alle favorite Anja Nissen e Simone Egeriis – ed ovviamente il popolo danese decide di scegliere una proposta ancora più noiosa ed ancora più “media” delle precedenti, relegando le due favorite rispettivamente al secondo e al terzo posto. Avremo quindi a Stoccolma i Lighthouse X – da pronunciare Lighthouse Ten, una boyband (sempre nel noiosissimo senso danese del termine) formata da Søren Bregendal, Johannes Nymark, Martin Skriver. La canzone si intitola Soldiers Of Love ed è scritta dai tre succitati assieme a Sebastian F. Ovens, Daniel Lund Jørgensen e Katrine Klith Andersen.

---

Ieri ha scelto anche la Svizzera: sei canzoni si sono affrontate nella finale nazionale, tre di queste in rappresentanza della televisione di lingua tedesca (SRF), due per quella di lingua francese (RTS), una per i ticinesi di RSI. Il meccanismo di gara era uno split 50/50 fra televoto e giuria di esperti (fra cui spiccavano Melanie Renè e Licia Chèry, prima e terza l’anno scorso). In una gara che era già stata decisa probabilmente a dicembre, ha vinto Christina Maria Rieder AKA Rykka, 29enne di Vancouver (Canada) ma di origini svizzere, con la canzone The Last Of Our Kind, scritta da lei stessa assieme a Mike James, Jeff Dawson (autore di Bad Day di Daniel Powter, chi se la ricorda?) e Warne Livesey. Per la serie “non ripetere i propri errori”: si tratta di un synthpop anche carino, ma dimenticabilissimo. Esattamente come Melanie Renè l’anno scorso.

---

Mentre aspettavamo che l’Italia scegliesse gli Stadio, il resto d’Europa andava avanti con una quantità di semifinali e show di qualificazione. I risultati in breve (quelli del Melodifestivalen li troverete presto nel post apposito):

Seconda semifinale dell’UMK in Finlandia e subito iniziano le sorprese: la favorita Rafaela Truda (più di 150mila views su Youtube) non passa il turno, con qualificazione che è appannaggio di Mikael Saari (già secondo nel 2013), Cristal Snow – il drag act di Tapio Huuska – e il duetto formato da Annica Milàn e Kimmo Blom (quest’ultimo finalista l’anno scorso sotto il nome d’arte di Angelo De Nile).

In Islanda invece vanno ad aggiungersi ai tre finalisti di settimana scorsa – tra cui c’era anche una nostra vecchia conoscenza, quella Grèta Salòme Stefansdòttir che rappresentò l’Islanda nel 2012 assieme a Jònsi – Alda Dìs Arnardòttir, la vincitrice di The Voice of Iceland Elìsabet Ormslev (con una canzone scritta da Grèta Salòme stessa – DRAMA!) e il duetto pop/rap formato dai giovanissimi Þórdís Birna Borgarsdóttir & Guðmundur Snorri Sigurðarson.

Prima semifinale invece in Ungheria per l’edizione 2016 di A Dal dopo tre batterie: che questo è l’anno dei grandi ritorni l’abbiamo detto, e qui abbiamo Andràs Kallay-Saunders (quinto all’ESC 2014 con Running) che si qualifica assieme a una non meglio identificata “Band”. Passano assieme a lui Petruska (che vince la semifinale), Gergő Oláh e i giovani e bravissimi MUSHU come ripescati dal televoto, mentre ci lascia la preferita assoluta del mio amico P.N. ovvero Rèni Tolvài con Fire ultima a distanza siderale.

Chiudiamo con la prima serata dell’Eestilaul che ci regala cinque qualificati la più famosa dei quali è Laura Põldvere in arte Laura, che rappresentò l’Estonia all’Eurovision 2005 come parte del gruppo Suntribe. Per dovere di cronaca passano il turno oltre a lei Mick Pedaja (sostenuto dagli eurofan), Cartoon feat. Kristel Aaslaid, Kèa e Kati Laev & Noorkuu.

Avatar
antal

Utente PLATINO
Utente
Forum Posts: 1368
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
47
14 febbraio, 2016 - 13:38
sp_Permalink sp_Print

Pessima scelta per la Danimarca, non andrà da nessuna parte con quei tre.

Avatar
antal

Utente PLATINO
Utente
Forum Posts: 1368
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
48
14 febbraio, 2016 - 13:39
sp_Permalink sp_Print

Ovviamente per la Svizzera la scelta migliore che ci potesse essere. La vedo sicuramente meglio piazzata di Melanie Renè, potrebbe andare molto bene a mio parere (con una performance decente però).

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
49
14 febbraio, 2016 - 16:43
sp_Permalink sp_Print

Dopo cinque serate di Sanremo, kilometri di discussioni infinite, la vittoria degli Stadio con Un giorno mi dirai, gli Stadio che prima rinunciano poi no poi di nuovo sì, la RAI ha finalmente deciso di mettere fine alla nostra agonia! A rappresentare l'Italia a Stoccolma sarà Francesca Michielin, 20 anni, di Bassano del Grappa (Vicenza)partygià vincitrice della quinta edizione di X Factor nella categoria under donna sotto QUEEN Simona Ventura, con la canzone Nessun grado di separazione già seconda classificata a Sanremo e adesso da ridurre sotto la lunghezza fatidica dei tre minuti. Il brano è composto da Francesca stessa assieme a Federica Abbate, Alfredo Rapetti Mogol AKA Cheope e Fabio Gargiulo.

BUONA FORTUNA FRANCESCA! excitedexcitedexcited

Avatar
antal

Utente PLATINO
Utente
Forum Posts: 1368
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
50
14 febbraio, 2016 - 17:18
sp_Permalink sp_Print

Il sito ufficiale dell'Eurovision però non ha confermato il brano!

Sushi

Utente 8xP
Utente
Forum Posts: 8737
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
51
14 febbraio, 2016 - 17:26
sp_Permalink sp_Print

ge_aldrig_upp ha detto

Ieri ha scelto anche la Svizzera: sei canzoni si sono affrontate nella finale nazionale, tre di queste in rappresentanza della televisione di lingua tedesca (SRF), due per quella di lingua francese (RTS), una per i ticinesi di RSI. Il meccanismo di gara era uno split 50/50 fra televoto e giuria di esperti (fra cui spiccavano Melanie Renè e Licia Chèry, prima e terza l’anno scorso). In una gara che era già stata decisa probabilmente a dicembre, ha vinto Christina Maria Rieder AKA Rykka, 29enne di Vancouver (Canada) ma di origini svizzere, con la canzone The Last Of Our Kind, scritta da lei stessa assieme a Mike James, Jeff Dawson (autore di Bad Day di Daniel Powter, chi se la ricorda?) e Warne Livesey. Per la serie “non ripetere i propri errori”: si tratta di un synthpop anche carino, ma dimenticabilissimo. Esattamente come Melanie Renè l’anno scorso.

A me la scelta del mio paese piace talpa Tifavo un po' per Theo che è della mia stessa città e porta uno stile che mi piace, ma lei è bravissima. Dimenticabilissima non direi, ma difficile possa vincere. Non voglio far polemica, ma la Svizzera anche quando porta prodotti di qualità non si classifica bene perché siamo un paese che sta un po' antipatico secondo me, amen laugh

Freedom comes when you learn to let go

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
52
20 febbraio, 2016 - 12:25
sp_Permalink sp_Print

É passato qualche giorno ormai (giusto per farvi capire l'interesse suscitato) ma siamo qui a commentare la scelta della Georgia. Il nome - Nika Kocharov & Young Georgian Lolitaz - lo conoscevamo da un bel po' ormai: indie rock band di Tbilisi, attiva dal 2000, composta dal summenzionato Nika Kocharov (voce, chitarra), Gia Iashvili (voce, basso), Nick Davitashvili (chitarra, tastiere) e Dima Oganesyan (batteria).

La canzone si intitola Midnight Gold ed è scritta e composta da Kote Kalandadze. É stata scelta al termine di una turbofinale nazionale dove Nika e compagni hanno cantato cinque canzoni, poi votate da pubblico e una giuria di quattro esperti: Andy Mikheev (giornalista e fondatore di ESCKAZ), Christer Björkman che ormai tutti conoscete come head supervisor e produttore esecutivo del Melodifestivalen nonchè capo della delegazione svedese, la coreografa pure svedese Sacha Jean-Baptiste e il coreografo austriaco Marvin Dietmann.

Il voto della giuria ha piazzato le cinque canzoni in un divario di quattro punti, con Sugar And Milk (scritta e composta da Gia Iashvili) in vantaggio di un singolo punto su Midnight Gold. È poi arrivato il televoto a riequilibrare la situazione in favore della seconda, che ha ricevuto 1,310 preferenze mentre la prima si è piazzata terza con un totale di QUARANTADUE voti (ma la quarta ne ha avuti 15 e la quinta 9).

---

Ieri sera invece ha presentato la Bosnia Erzegovina, che ritornerà in gara dopo un’assenza di tre anni. La selezione interna era stata presentata da BHRT il 25 novembre scorso: inizialmente doveva trattarsi semplicemente di un duetto fra Dalal Midhat-Talakić, 34enne di Sarajevo già cantante nel duo R&B Erato, e Fuad Backović-Deen, 33enne di Sarajevo, già rappresentante bosniaco a Istanbul 2004 con la BECERISSIMA In The Disco che inspiegabilmente chiuse al nono posto. In seguito però si sono aggiunti come featuring prima la violoncellista croata Ana Rucner (33enne di Zagabria, sposata con l’ultrasessantenne Vlado Kalember già rappresentante jugoslavo nel 1984 #gossip), poi il rapper Jasmin Fazlić Jala che figura oltre che come performer anche come autore del pezzo.

Il progetto, che gareggerà a Stoccolma sotto il nome di Deen & Dalal feat. Ana Rucner & Jala, ha presentato ieri sera il brano Ljubav je (L’amore è), scritto e composto appunto da Jala stesso assieme ad Almir Ajanović, in una serata speciale svoltasi al municipio di Sarajevo. Come prevedibile, si tratta di una power ballad balcanica trainata dalle liriche del duetto Deen & Dalal, a cui poi va ad aggiungersi il suono aggressivissimo del violoncello di Ana e pure il rap di Jala come sorpresa finale. E siccome il leitmotiv che più va in Bosnia in questo periodo è “aggiungi un posto a tavola”, fonti vicine alla BHRT annunciano che pure la popolare cantante Zumreta Midžić AKA Zuzi Zu farà parte dello supporting stage team a Stoccolma. Con quale mansione, al momento non è dato saperlo.

---

DRAMA a Malta! Avevamo annunciato più di un mese fa la scelta di Ira Losco con Chameleon, a cui subito aveva fatto seguito una dichiarazione della stessa Losco dove si diceva disposta a cambiare canzone se questo avesse migliorato le chances maltesi di vittoria all’Eurovision. Detto fatto: è notizia di ieri che la televisione maltese PBS ha annunciato una nuova selezione nazionale da svolgersi in marzo, dove una giuria di dieci esperti internazionali voterà la canzone che Ira porterà a Stoccolma tra una selezione di DIECI canzoni (fra cui pure la stessa Chameleon opportunamente revampata). Staremo a vedere!

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
53
21 febbraio, 2016 - 11:20
sp_Permalink sp_Print

Ieri sera si è tenuta la finale del Söngvakeppnin 2016, la selezione islandese per l'Eurovision giunta al suo termine dopo due semifinali che hanno ridotto la rosa dei partecipanti dai 12 iniziali a 6 finalisti (con l'abolizione quest'anno del ripescaggio di una canzone da parte della giuria). I superstiti hanno dovuto presentare la versione definitiva con cui intendevano portare eventualmente il loro brano all'Eurovision, con il risultato che dall'islandese iniziale ben 5 su 6 sono passati all'inglese, lasciando a Elìsabet Ormslev l'ingrato (ed eventualmente non ricompensato) compito di rappresentare la lingua nazionale.

Dopo il voto delle sei giurie regionali la situazione era di sostanziale equilibrio fra Alda Dìs Arnardòttir e la sua Now, inspiegabilmente amata anche se a Stoccolma tutti sapevano non avrebbe fatto un granchè, e la succitata Elìsabet Ormslev (già vincitrice di The Voice of Iceland) con la power ballad Á ný - tutto questo con la prima in vantaggio di circa 300 voti sulla seconda, mentre la favorita della vigilia - quella Greta Salòme che già aveva rappresentato l'Islanda a Baku 2012 assieme a Jònsi - languiva in terza posizione duemila voti più sotto. Il pubblico ha confermato l'impressione premiando Alda Dìs davanti a Greta Salòme con il margine esiguo di 78 voti di vantaggio, e soprattutto relegando Elìsabet all'ultimo posto fra le 6 e dunque definitivamente fuori dalla superfinale a 2. Ha chiuso così in terza posizione Karlotta Sigurðardóttir con il suo plagio di Rolling in the deep di Adele, seguita dai due duetti della competizione: quarti Erna Hrönn Ólafsdóttir & Hjörtur Traustason con una ballad (dove la voce di lui era completamente cancellata da quella di lei), quinti Þórdís Birna Borgarsdóttir & Guðmundur Snorri Sigurðarson a tema pop/rap.

Come l'anno scorso anche quest'anno la superfinale ha sovvertito i pronostici, premiando inaspettatamente il ritorno di Greta Salóme Stefánsdóttir, 29enne cantante e violinista dell'orchestra sinfonica islandese. Come, già detto, Greta torna a competere all'Eurovision dopo essere giunta ventesima quattro anni or sono assieme a Jònsi (non quello dei Sigur Ròs) con il brano Never Forget. La canzone che Greta porterà a Stoccolma era originariamente intitolata Raddirnar (Le voci), ora è tradotta in inglese con il titolo di Hear Them Calling: si tratta di un pezzo pop/anthem/epico scritto, composto e prodotto da Greta Salòme stessa.

Il live della finale nazionale:

vike

Utente 4xP
Utente
Forum Posts: 4367
Member Since:
12 febbraio, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
54
21 febbraio, 2016 - 11:29
sp_Permalink sp_Print

Queen heartheartheartsperavo tantissimo in un suo ritorno e per poco ha rischiato di non farcela, adesso tifo per lei party

Poor Elìsabet comunque deadbanana3

Heads up all the way
Cause it's too late to be afraid
There's no time to rest
I wanna go and see what's next

undri

Utente 8xP
Utente
Forum Posts: 8163
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
55
21 febbraio, 2016 - 16:49
sp_Permalink sp_Print

con un po' di ritardo ho recuperato tutti quelli che mi mancavano e onestamente mi piace solo la svizzera

 

mi piace un po' anche l'islanda (gretasmitten never forget non meritava quel ventesimo posto...), che però sembra un misto tra loreen e zemerlow e a vedere sul web non sono l'unico che la pensalol 

ah e in islandese >>> inglese

 

 

girando sul web comunque la spagna piace a quasi tutti tantissimo. secondo me è sopravvalutatissima e a lungo andare decisamente noiosasadida però ogni anno la spagna è tra i preferiti e alla fine finisce come sappiamo

Krishoes

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5131
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
56
21 febbraio, 2016 - 16:57
sp_Permalink sp_Print

undri ha detto
girando sul web comunque la spagna piace a quasi tutti tantissimo. secondo me è sopravvalutatissima e a lungo andare decisamente noiosasadida però ogni anno la spagna è tra i preferiti e alla fine finisce come sappiamo

Come al solito il 99% di chi esprime entusiasmo per la Spagna è spagnolo XD

vike

Utente 4xP
Utente
Forum Posts: 4367
Member Since:
12 febbraio, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
57
21 febbraio, 2016 - 17:05
sp_Permalink sp_Print

undri ha detto 

girando sul web comunque la spagna piace a quasi tutti tantissimo. secondo me è sopravvalutatissima e a lungo andare decisamente noiosasadida però ogni anno la spagna è tra i preferiti e alla fine finisce come sappiamo

Heads up all the way
Cause it's too late to be afraid
There's no time to rest
I wanna go and see what's next

cionfy

Utente 7xP
Utente
Forum Posts: 7926
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
58
21 febbraio, 2016 - 17:38
sp_Permalink sp_Print

Che fata smitten

Avatar
antal

Utente PLATINO
Utente
Forum Posts: 1368
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
59
21 febbraio, 2016 - 17:40
sp_Permalink sp_Print

Si candida ad essere tra le mie preferite dell'edizionesmitten

ge_aldrig_upp
Vicenza, Italy

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3778
Member Since:
9 settembre, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
60
21 febbraio, 2016 - 23:20
sp_Permalink sp_Print

Tra i vari ritorni dell'Eurovision 2016 c'è anche quello dell'Ucraina, nuovamente in gara dopo lo stop forzato a causa della crisi di Stato che ha segnato tutto il 2015. La NTU, canale televisivo storicamente associato al DRAMA, ha pensato bene di organizzare una bella selezione nazionale e di demandare tutta l'organizzazione al canale commerciale STB, presso i cui studi di Kiev Oblast si sono tenute sia le due semifinali che la finale.

La selezione ha visto il suo climax stasera, domenica 21 ottobre, con le sei canzoni superstiti che si sono sfidate per un'ultima volta - giudicate da uno split 50/50 di televoto e giuria di esperti composta da Ruslana Lyzhychko (vincitrice dell'Eurovision 2004), Andriy Danilko (secondo classificato all'Eurovision 2007 sotto il nome di Verka Serduchka) e il compositore/produttore Konstantin Meladze. Sia televoto che giuria avrebbero assegnato 6 punti alla canzone preferita, 5 alla seconda, 4 alla terza e così via fino alla sesta, per comporre una classifica da cui sarebbe emersa come vincitrice la canzone che avrebbe totalizzato più punti. Eventuali pareggi sarebbero stati sciolti, come da tradizione, premiando il concorrente più televotato dal pubblico.

La narrativa prevedeva uno scontro annunciato fra Jamala e la band progressive pop The HARDKISS, con questi ultimi che hanno subito vinto il voto della giuria di qualità, relegando appunto Jamala al secondo posto. Il televoto però è intervenuto per cambiare le sorti della classifica ponendo i The HARDKISS al secondo posto e Jamala al primo, e quindi contemporaneamente regalando il biglietto per Stoccolma a quest'ultima.

Susana Jamaladinova in arte Jamala ha 32 anni e viene dalla Crimea, pur essendo originaria di Osh nel Kirghizistan. La sua canzone 1944, scritta e composta da lei stessa medesima, tratta della deportazione dei tatari di Crimea avvenuta appunto nel 1944, e allo stesso tempo dell'annessione della Crimea da parte della Russia accaduta esattamente settant'anni dopo. Logicamente c'è già chi inneggia a un possibile edulcoramento del testo, in quanto i riferimenti politici sembrano essere troppo spinti per gli standard dell'ESC - staremo a vedere come l'EBU si pronuncerà a tal proposito. La canzone è in inglese e in tataro di Crimea, lingua che sarà rappresentata per la prima volta nella storia dell'ESC sul palco di Stoccolma.

Per la verità Jamala aveva già partecipato alla selezione ucraina per l'Eurovision nel 2011 (l'anno di Mika Newton), chiudendo terza in una finale che la stessa Jamala definì truccata. La selezione fu poi invalidata e ripetuta solo con i primi tre classificati - nella quale due dei concorrenti, appunto Jamala e Zlata Ognevich (ESC 2013), si rifiutarono di competere.

Il live (dalla semifinale del 6/2):

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 1065

Currently Online: Alex87, Nico89Rc, EvilxElf, Gennj931, latinista93, Alby, Emm, Alessandra92, amers, marcop3, RiccP, ge_aldrig_upp, Juventino95, Gigi_Gx, antonino98, Signorina Silvani, Moly, Mario., Targaryen, Ceon, aestwestic
205 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today: None
Upcoming: BertoBarto, Juventino95, Delos

Top Posters:

Teolino: 18205

pesca81it: 14269

Stefy87: 13442

Olimpico85: 12040

ouro: 11729

Newest Members:

Fiorellasula

Marco82d

Marco82d

Leanne Vella

Antonio

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 92

Topics: 9627

Posts: 553011

 

Member Stats:

Guest Posters: 6

Members: 14047

Moderators: 7

Admins: 4

Administrators: RealityHouse, Alex87, pazzoreality, Talpaluke87

Moderators: sadida83, mariomatt, EvilxElf, Fob92, BertoBarto, latinista93, smiley

    

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account