Please consider registering
Guest

Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

Register Lost password?
sp_Feed sp_TopicIcon
Sanremo: quale sarebbe la miglior formula per i Giovani?
Fred
Utente 2xP

Utente
Forum Posts: 2165
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
1
28 novembre, 2020 - 0:13
sp_Permalink sp_Print

Si è concluso l'esperimento AmaSanremo e purtroppo non mi è parso molto riuscito, gli ascolti non l'hanno premiato e non si è riuscito a creare molto hype. Da un po' di anni si sono tentate varie strade per cercare di sollecitare aspettative, di mettere in luce i Giovani. Quale sarebbe secondo voi la strada migliore per dare risalto a questa categoria?

a) soluzione baudiana: selezione rigorosa e non "aperta" (niente televoti o trasmissioni, solo commissione selezionatrice), canzoni che rimangono inedite fino al Festival per sollecitare curiosità, cantanti che si esibiscono inframmezzati ai big e non all'inizio o alla fine, addirittura un passo in più sarebbe riportare i cantanti meglio piazzati l'anno dopo per poter dar loro nuova luce (una sorta di categoria "semi-big" che si giocano l'ingresso ufficiale fra i big, che non poco frutto ha dato ai tempi, ne beneficiarono cantanti come Giorgia o la Consoli).

b) soluzione Bonolis: canzoni che rimangono inedite e viene dedicata un'intera serata a loro (il venerdì) supportati da big della canzone.

c) soluzione Morandi-Conti-Fazio: canzoni rese note prima, cantanti relegati alla fine o all'inizio; sembrerebbe la soluzione peggiore, ma in particolare le edizioni contiane hanno fatto uscire diversi cantanti che poi hanno avuto rilevanza, quindi forse in fondo non è così negativa.

d) soluzione Baglioni: due serate preliminari al Festival in cui avviene la vera selezione "interna" dei Giovani, con uno-due vincitori che vanno all'Ariston...praticamente la gara dei Giovani viene espunta dai cinque giorni festivalieri e non ci si pensa più (da qui è uscito niente popodimenoche Mahmood).

e) soluzione Amadeus: programma dedicato (prima ItaliaSì, poi AmaSanremo) con meccanismo di qualificazione; sembrerebbe la più promettente ma ha dato pochissimi frutti.

f) soluzione mai prevista ma la butto lì: creare una sorta di "partnership" coi vari talent esistenti, per qualificare di ufficio chi arriva in fondo? Della serie: tanto dai talent ormai si attinge, perché non istituzionalizzare con un accordo ciò che è ormai tacito, il fatto che arrivano cantanti da Amici, XF o un altro eventuale talent Rai? Della serie: i primi tre di ogni talent sono qualificati automaticamente più i due soliti da Area Sanremo? Sarebbe un accordo bi-tripartisan che in molti contesterebbero...

g) altra soluzione ancora: creare un talent specifico ma senza le ristrettezze di ItaliaSì o di un AmaSanremo in prima serata, un "Destinazione Sanremo"/"Operazione trionfo" in pompa magna, con daytime, annessi e connessi.

h) soluzione mista

E soprattutto, come ci si dovrebbe comportare coi Giovani nei 5 giorni festivalieri? (Per esempio: no assoluto alle sfide dirette, per dirne una)

CHOOSE YOUR FIGHTER e DISCUSS

Fred
Utente 2xP

Utente
Forum Posts: 2165
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
2
28 novembre, 2020 - 0:21
sp_Permalink sp_Print

Ho fatto un errore: per la soluzione a), negli anni '90 esisteva già un "Sanremo Giovani" come eliminatoria per i cantanti. Pardon. Immaginate quindi l'esistenza di un programma simile alla selezione Baglioni (con una-due serate previste). Oppure potete dire chiaramente: non voglio sapere niente prima del Festival, che selezioni un'apposita commissione!

Mirton
Utente DIAMANTE

Utente
Forum Posts: 17629
Member Since:
10 agosto, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
3
28 novembre, 2020 - 0:31
sp_Permalink sp_Print

Mandare d'ufficio i primi classificati da ogni talent li escluderebbe dai Big che è ciò a cui i nomi di punta ambiscono.

Io direi: soluzione Conti che è quella che ha dato i maggiori frutti (regalando diversi nomoni alla musica italiana degli anni successivi), eliminerei giusto le sfide dirette ma per il resto ha fatto tutto ottimamente. Fazio lo amo ma ha relegato i giovani ai momenti più soporiferi delle serate.

Inoltre mi piaceva il fatto che il vincitore di alcuni programmi Rai (Sanremo Young) ci andasse d'ufficio. Mi piace quando la Rai "fa l'aziendalista e tira acqua al proprio mulino" (visto che non lo fa mai) e quindi se ci sono dei programmi che prevedono specificatamente degli artisti giovani inserirei la clausola di qualificazione automatica a Sanremo Giovani (anche per Castrocaro direi. Mentre per OOMP o il TVOI ordinario avrebbero dovuto far andare il vincitore al girone Big come fecero per XF3 e XF4, ai tempi sì che sapevano raccordare tutti i loro show) 

calacolo
Utente 5xP

Utente
Forum Posts: 5630
Member Since:
23 dicembre, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
4
28 novembre, 2020 - 0:57
sp_Permalink sp_Print

A me hanno incuriosito i vari "AmaSanremo" e "ItaliaSi", poi dipende dall'orario in cui collochi il programma. Basterebbe promuovere bene il format e collocarlo ad un orario intorno alle 21:30 e non dopo le 22 e 30 come è successo con AmaSanremo. 

AmaSanremo con 5 serate è stato troppo lungo e inutile, bastavano 2 serate + la finale e chiudere subito il programma. Non ha avuto molto senso fare una serata con solo 4 cantanti, meglio 2 con 10 cantanti in ciascuna.

Oltretutto sarebbe curioso sentire i pezzi dei 60 giovani e non solo i 20 semifinalisti che ci propongono. 

La soluzione di Baglioni è stata interessante e forse i brani erano pure più carini (Einar a parte), la giuria era tutto sommato popolare (Annalisa, Mannoia, Barbarossa, Luca & Paolo + Baudo e Rovazzi), 20 giovani divisi in due serate.

- Un'altra soluzione sarebbe di allungare il Festival per dare più spazio ai giovani, secondo me 8 sono pochi, tenendo conto che li eliminano da un giorno all'altro. Potrebbero metterne 12 e iniziare il Festival di Lunedi. 

- creare un talent apposito per Sanremo Giovani in cui i vari ex amici, ex xfactor, ex the voice possono farsi conoscere e poi proporre il brano nei tempi giusti per il regolamento. 

- dare possibilità a nomi più "conosciuti" (ovviamente con brani buoni), in modo da portare ascolti, pubblico e interesse. 

- dividere le serate in 4 o 5 "sezioni"

1. serata per gli ex talent (Thomas, Jefeo, Sissi etc) cosi bene o male al televoto sono tutti alla pari, con 10 brani tutti in una sera
2. serata "sconosciuti" (Ginevra, Galea, Alioth etc) con altri 10 brani 
3. serata nomi conosciuti altrove (Federica Abbate, Wrongonyou, Shari) con altri 10 brani
4. serata Area Sanremo in cui tutti gli 8 finalisti cantano e non come al solito che scelgono solo i 2 vincitori e adios.
5. serata con tutte le band/gruppi/terzetti/girl band/duo in modo da avere anche la categoria band coperta per un Sanremo Giovani all'Ariston

Cioè solo al pensiero che Renza Castelli è stata esclusa con l'ultimo singolo tra l'altro molto bello, non ha un senso logico, molti brani di AmaSanremo nettamente inferiori, almeno il 70%.

Carmelo
Utente ORO

Utente
Forum Posts: 538
Member Since:
1 dicembre, 2019
sp_UserOfflineSmall Offline
5
28 novembre, 2020 - 5:27
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Premetto che il topic è interessante, potrei fare chissà quante osservazioni al riguardo, al momento lascio queste.

- Con tutta probabilità la soluzione che a noi sembrerà quella "migliore" va a cozzare con quelli che sono gli interessi della Rai, ovvero gli ascolti, che infatti hanno pesato non poco sull'adozione di questa o quell'altra formula, al di là delle idee dei direttori artistici: se Baudo nel suo ultimo biennio ha accantonato ciò che ha portato avanti negli anni '90, con le due-tre serate eliminatorie, e nel 2002 (in vista del Festival seguente), con un programma settimanale in onda per mesi su Raidue denominato "Destinazione Sanremo" (dal quale uscì vincitrice Dolcenera insieme a un mucchio di meteore, mentre venne mandato a casa, tra gli altri, un certo Simone Cristicchi), è stato soprattutto per gli esiti di ascolto che oscillavano tra il "deludente in rapporto ai costi" e il "fallimentare senza mezzi termini".

- La bontà o meno di una formula non si può valutare solo sulla base dei personaggi emersi, peraltro nell'arco di una o comunque pochissime stagioni durante le quali è stata adottata. In tal senso si potrebbe osservare che la formula Baudo nei '90, quando votava la demoscopica, ha garantito l'accesso al Festival a Bocelli, Giorgia, Irene Grandi, Gianluca Grignani, Daniele Silvestri, Carmen Consoli, Marina Rei, Alex Baroni ecc., ma ha pure sbarrato la strada ai Bluvertigo (cui vennero preferiti i Rockgalileo e i Prefisso, chi?), finché, quando lui era andato via ma la formula era rimasta, si ebbe una selezione incredibile, che promosse la Minetti, Lisa e altri cantanti piuttosto mediocri, lasciando clamorosamente fuori Venuti, Britti e Gazzè!

- La "partnership" coi talent non la si può fare da un punto di vista formale, perché appartengono ad emittenti concorrenti, ma "de facto" quelli che ritengono possano "funzionare" a Sanremo li ammettono già.

- Ritornando alla questione centrale, quella degli ascolti, sono stati proprio questi a contribuire a far sì che i Giovani, a partire dal 2005, venissero collocati ai margini della manifestazione principale e ridotti nel numero da 16 a 12, risalendo a 14 col ritorno di Baudo, per poi scendere direttamente a 10 e poi a 8, con la complicità di direttori artistici che definirei "discretamente pessimi" quali Bonolis e Morandi. Anche il fatto che i brani dei Giovani possano, anzi debbano essere già editi, rientra nella questione degli ascolti, dato che un dirigente Rai affermò che la formula "cantante sconosciuto e brano sconosciuto" non renda, e questo spiega anche perché agli artisti poco noti si cerca sempre di fare interpretare canzoni già conosciute e associare la loro presenza a quella di personaggi noti, esempio classico "Ora o mai più".

- Infine, a chi propone una sorta di talent su Raiuno, faccio notare che, anche qui, c'è il solito problema degli ascolti: è ormai provato, dimostrato e controdimostrato, con tanto di "prove del nove" sparse negli anni, che su Raiuno, anzi direi sulle reti Rai in generale, tranne sparute eccezioni (prime edizioni di X Factor), i programmi con cantanti poco affermati non se li fila proprio nessuno! Quest'anno tentarono di proporre il "preludio a Sanremo Giovani" in seconda serata dopo che l'anno scorso l'esperimento pomeridiano fallì (lessi che "Italia Sì" ebbe ascolti addirittura inferiori alla norma), come era già successo parecchie volte in prima serata, che nell'occasione vedeva pure la concorrenza dell'Europa League con squadre dalla nutrita tifoseria.

Noi possiamo "sognare" quello che vogliamo e riteniamo più idoneo per scegliere i nuovi personaggi della musica italiana, ma alla Rai è questo che interessa?

NicksFactor

Fan di Irene (MC10)

Utente
Forum Posts: 6369
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
6
28 novembre, 2020 - 10:35
sp_Permalink sp_Print

Secondo me le serate dedicate funzionano, perchè è l'unico modo per dar loro anche effettiva importanza col pubblico, però devono essere messe in programmi seguiti e non in orari improponibili con un talent su una rete concorrente mess

Poi secondo me avrebbe senso tornare alla formula in cui sentiamo i brani di tutti e 60, magari anche con la possibilità di fare noi delle votazioni per sceglierne 20 che devono andare alla fase finale.

Passerebbero solo gli ex talent? Forse, ma almeno si eviterebbero meccanismi oscuri che portano misteriosamente certi a sparire. 

Anche AreaSanremo meriterebbero di avere dei cantanti in TV, io mi ci gioco tre dita della mano destra che se Camilla Magli avesse avuto occasione di cantare "Profondo Rosso" in diretta TV e avessero fatto scegliere al pubblico sarebbe passata all'Ariston.

 Nicks Lannister

Carmelo
Utente ORO

Utente
Forum Posts: 538
Member Since:
1 dicembre, 2019
sp_UserOfflineSmall Offline
7
28 novembre, 2020 - 11:42
sp_Permalink sp_Print

NicksFactor ha detto
Secondo me le serate dedicate funzionano, perchè è l'unico modo per dar loro anche effettiva importanza col pubblico, però devono essere messe in programmi seguiti e non in orari improponibili con un talent su una rete concorrente mess

Poi secondo me avrebbe senso tornare alla formula in cui sentiamo i brani di tutti e 60, magari anche con la possibilità di fare noi delle votazioni per sceglierne 20 che devono andare alla fase finale.
Passerebbero solo gli ex talent? Forse, ma almeno si eviterebbero meccanismi oscuri che portano misteriosamente certi a sparire. 
Anche AreaSanremo meriterebbero di avere dei cantanti in TV, io mi ci gioco tre dita della mano destra che se Camilla Magli avesse avuto occasione di cantare "Profondo Rosso" in diretta TV e avessero fatto scegliere al pubblico sarebbe passata all'Ariston.  

Quali potrebbero essere i "programmi seguiti" che darebbero visibilità agli emergenti e al contempo non risentirebbero della loro presenza (come successo con "Italia Sì")? In vista di Sanremo 2011 si sfidarono in 9 per 6 posti in quella "Domenica in" che all'epoca funzionava bene, se non l'hanno rifatto si vede che non rendeva. L'anno dopo gli aspiranti (circa 60-70) si esibirono in una lunga diretta web, ma decidevano comunque Morandi e soci.

Quanto al discorso dei 60 ammessi ai live nelle ultime edizioni, ammesso che la selezione definitiva si presti a "meccanismi oscuri", mentre il voto via telefono o web sarebbe una "garanzia" (ne dubito, dato che fu il televoto, ad esempio, a esaltare Emanuele Filiberto a scapito di Malika e Noemi nel 2010), se volessero giocare potrebbero farlo comunque, del resto basterebbe ad esempio ridurre il numero degli ammessi ai live a una ventina (come succedeva spesso fino a una decina di anni fa), oppure ammettere tra i 60 quei 10-20 che vogliono loro e per il resto quelli palesemente scarsi e con canzoni pessime, i peggiori tra tutte le domande pervenute. La soluzione a quel punto sarebbe mettere sul sito della Rai tutte le centinaia di brani pervenuti (lo fecero una volta sola) e sottoporli a votazione tra gli internauti (mai fatto). Ma davvero?

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 2564

Currently Online: CrYs, Alice
152 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today: None
Upcoming: None

Top Posters:

Olimpico85: 25747

pesca: 24401

Teolino: 22627

xello: 21255

Mirton: 17629

Newest Members:

non saprei

non saprei

non saprei

Joseph

lukeyyy

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 146

Topics: 19416

Posts: 983426

 

Member Stats:

Guest Posters: 7

Members: 17328

Moderators: 10

Admins: 4

Administrators: RealityHouse, Alex87, pazzoreality, mariomatt

Moderators: sadida83, EvilxElf, Fob92, BertoBarto, Latinista, Alby, amers, monechiapi, smiley, Capo Horn

    

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2020 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account