E’ terminata la prima fase di The Voice of Italy, quella dedicata alle Blind Audition. Nella prima stagione si è rivelato il segmento più interessante e gradito del pubblico, per questo motivo quest’anno è stata aggiunta una quinta puntata dedicata alla formazione delle squadre. I quattro coach hanno formato i loro team da sedici concorrenti, che vedranno dimezzati attraverso le battle.

In questa edizione è presente una novità, l’introduzione dello steal, che consiste ad ogni capitano di “rubare” due cantanti che sono risultati perdenti negli scontri diretti. Nel caso in cui solo coach prema il bottone, l’artista entrerà automaticamente nel suo team, mentre se a premere il bottone saranno due o tre giudici sarà lo stesso artista a decidere. I concorrenti che accederanno alla terza fase (il knock out) saranno quindi dieci per ciascuna squadra.

Visto l’alto numero di concorrenti che hanno passato le Blind Audition (ben sessantaquattro!) è necessario fare un piccolo recap:

TEAM NOEMI: la rossa dei talent è apparsa più determinata ed esigente dell’anno scorso, girandosi di meno rispetto ai colleghi. Nella sua squadra troviamo Gianmarco Dottori, Daniele Blaquier, Gianna Chillà, Sasha Susino, Giorgia Pino, Federica Graziani, Andrea Manchiero, Simona Farris, Andrea Veschini, Claudia Coticelli, Francesca Romana D’Andrea, Stefano Corona, Giancarlo Ingrassia, Antonella Anastasi, Lorenzo Pagani, Andrea Nocera e Angela Pascucci.

Team Noemi

Team Noemi

TEAM PELU’: tante donne e Toscana per il rocker fiorentino. Voci interessanti e particolari che metteranno sicuramente in difficoltà il coach quando si tratterà di fare delle scelte. Fanno parte del team:  AndreaAzzurra Gullotta, Federica Bensi, Nadia Marino, Federica Marinari, Cluadia Megrè, Andrea Ori, Mia Schettino, Marco Costa, Steven Patrick Piu, Esther Oluloro, Benedetta Giovagnini, Elisabetta Gagliardi, Debby Lou, Giacomo Voli, Paola Bivona, Dejanira Giannarelli e Daria Biancardi

team pelù

  Team Pelù

TEAM CARRA’: punta sul pop e sul soul la regina del Tuca Tuca. Sulla carta sembra il team più debole, riuscirà nell’impresa di sbaragliare la concorrenza? Ci proverà con Benedetta Carretta, Sara Gozzi con Marco Galeone, Valentina Sarto, Valentina Ranalli, Francesco Capriglione, Carmine Kavour Cirillo, Andrea Buscemi, Rosy Lerro, Nunzia Anna Sardiello, Vittoria De Santis, Federica Buda, Francesco Marotta, Giuseppe Maggioni, Tommaso Pini e Simone Di Benedetto.

Team Carrà

Team Carrà

TEAM J.AX Il leader degli Articolo 31 si è rivelata una scelta azzeccata, capace di dare quel brio necessario alla trasmissione. Sembra l’uomo da battere e non solo per il fenomeno Suor Cristina Scuccia ma anche per diversi elementi che ha in squadra. Yvonne Tocci, Valentina Marchetti, Piero Dread, Carolina Russi, Alice Pardo, Giulia Dagani, Dylan Magon, Luna Palumbo, Ivan Granatino, Giusy Scarpato, Valerio Jovine, Pietro Napolano, Angela Nobile e Emiliano Valverde.

Team J.Ax

Team J.Ax

L’appuntamento è per giovedì 17 aprile alle ore 21.10 su raidue con la prima puntata dedicata alla Battle.

3 Comments
  1. Lullaby 6 anni ago

    Una delle cose che non apprezzo del format di The Voice è l’enormità del cast. 64 cantanti dopo 5 puntate di programma, ma dai. Diventa difficile “affezionarsi” davvero a qualcuno dei cantanti. Si esibiscono una volta e poi per 2-3 puntate più nulla.

    • marcop3 6 anni ago

      Esatto, concordo. Questo è il motivo per cui nessun concorrente di The Voice ha avuto riscontri una volta finito il programma, non solo in Italia ma nel mondo intero.

  2. pazzoreality 6 anni ago

    Il punto è che prima delle live bisogna prendere il tutto (in realtà lo è) come una lunga fase di provini.
    Anche ad X Factor i finalisti sono quelli che accedono alla prima puntata live, solo che a TV è davvero troppo lunga come fase e le live durano molto poco.

    Io farei puntate di un’ora di blind e battle (magari anche un paio di volte a settimana) per poi fare una grande prima serata con le dirette.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account