Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

Lost password?
sp_Feed sp_TopicIcon
Marco Mengoni
Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
621
3 novembre, 2019 - 14:33
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Girovagando sul web, mi è capitato sotto gli occhi questo video "speciale"

Speciale perché ci sono Simba e Nala, in quella che è l'ultima apparizione di Marco ad Amici, il 2 maggio 2015.

2 maggio 2015 maraurla_png

Non ci è mai più tornato. noparty

 

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=620140211455034&id=412114655590925

" Ah ... anche poeta ! "

GuSpe

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3962
Member Since:
11 novembre, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
622
5 novembre, 2019 - 9:28
sp_Permalink sp_Print

Ieri sera a Viva Raiplay, il nuovo programma di Fiorello in onda in forma ridotta per una settimana su rai1 e raiplay, e poi solo su raiplay, è stato ospite anche Marco.

Ha duettato con Fiore e Calcutta su Anna e Marco di Lucio Dalla smitten e prima ha fatto un breve sketch dove facendo un mini live occupava la sala concerti in cui voleva entrare Calcutta.

 

Ho letto tanti bei tweet e messaggi heartsmitten

Marco non è uno che va molto in tv negli ultimi anni, anzi, e infatti hanno sottolineato come con questo parterre di ospiti chiunque altro ci avrebbe fatto un Sanremo intero lol

 

 

 

 

 

GuSpe

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3962
Member Since:
11 novembre, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
623
5 novembre, 2019 - 9:29
sp_Permalink sp_Print

Ci si mettono pure i giornalisti lol

 

Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
624
5 novembre, 2019 - 12:42
sp_Permalink sp_Print

Veloce ed essenziale, ieri sera.

In un quarto d'ora Fiorello ha avuto più ospiti del festival di Sanremo. chiarasorpresa_png 

" Ah ... anche poeta ! "

Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
625
5 novembre, 2019 - 12:44
sp_Permalink sp_Print

Da SocialArtist

https://www.socialartist.it/2019/11/05/klaus-recensione-primo-film-netflix/?fbclid=IwAR00-NXavUj6u67or--1-XKojNJatP_0IIq31tlaclmbrDPHAO4-C0_4DxM

Dal 15 novembre sarà disponibile in tutto il mondo, Klaus, il primo film animato di Netflix che vede la partecipazione, nella versione italiana, di Marco Mengoni, Francesco Pannofino, Ambra Angiolini, Cala Signoris e Neri Marcore’.

 

Klaus Netflix

Una buona azione ne ispira sempre un’altra, anche in un luogo lontano e ghiacciato. Il nuovo postino di Smeerensburg, Jesper fa amicizia con il giocattolaio Klaus e con i loro doni i due risolvono una vecchia faida dando il via a una
valanga di tradizioni natalizie. Nato da un’idea di Sergio Pablos che, ispirato da film come Batman Begins, ha compreso l’importanza per il pubblico moderno dell’esplorazione delle origini di un personaggio di grande influenza da mettere in pratica come espediente narrativo. Ha buttato giù dei nomi storici e letterari, da Dracula a Napoleone, fino al portatore di doni più allegro al mondo. “Mi sono detto: ‘Lascia perdere’. Perché la storia che mi era venuta in mente per lui era veramente melensa”, ammette Pablos. “Però non riuscivo a togliermi dalla testa che c’era qualcosa da approfondire.” Pablos ha voluto scoprire l’uomo reale dietro la mitologia natalizia. Quali esperienze l’avevano formato? Come interagiva con la sua comunità? E ha cercato spiegazioni concrete per il volo delle renne e le discese nel camino. “Il film non è prettamente sul Natale e Babbo Natale”, afferma il produttore Matt Teevan. Fa un determinato percorso prima di arrivarci. Come se qualcuno ti dicesse: ‘Siediti, adesso ti racconto una bella storia.

Il film di Klaus, rappresenta una grossa novità in casa Netflix e come di consueto per la piattaforma, non è stato lasciato nulla al caso per questo lancio. Un film che rapisce, magari non dal primo momento ma dopo qualche minuto, che è in grado di dare una degna e originale genesi al mito di quello che conosciamo come Babbo Natale. La trama fila liscia per tutto il film, senza presentare intoppi di narrazione, e riesce a catturare l’attenzione dello spettatore ogni minuto che passa sempre di più, questo probabilmente è dovuto al fatto che la narrazione non si è basata, come suggerirebbe il titolo del film, su Klaus ma su Jesper e sulla “redenzione” dalla sua vita da figlio di papà. Molto interessante e accattivante la “faida” tra le due famiglie protagoniste del film, che pur rimanendo marginale rispetto alla trama principale, che vede l’avvicinamento di Jesper a Klaus e il suo impegno nel lavoro con il fine di scappare da quel luogo e tornare alla sua vecchia vita, riesce a dare un finale interessante al film, quasi inaspettato, e concede una dinamicità alla trama principale dando uno scossone a tutto il contesto e riuscendo a non renderlo per niente banale. L’animazione è qualcosa di davvero lodevole, non stona assolutamente, come invece accade per molti cartoni animati degli ultimi anni, ma è apprezzabile perfino dagli estimatori del vecchio stampo. Per quanto riguarda il doppiaggio non si può che esaltare la straordinaria performance di Marco Mengoni, nei panni del protagonista Jesper, che è una tra le più belle sorprese di questo film, poiché l’artista è stato in grado di regalare al pubblico attimi di grandissima comicità e divertimento, esaltati da una modulazione vocale degna di un doppiatore navigato, che in pochi sarebbero stati in grado di gestire così egregiamente a causa della quantità di parole e della velocità assegnata al personaggio, con continui cambi di intonazione e di intenzione, passando da momenti tristi a momenti di euforia in pochi secondi.

" Ah ... anche poeta ! "

Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
626
6 novembre, 2019 - 11:43
sp_Permalink sp_Print

Oggi inizia il tour e sono in modalità confusa e felice (anche se per me la prima sarà dopodomani)

In questo mood stavo pensando alla registrazione in presa diretta (one take come se fosse una prova) di Calci e pugni e pure la presa diretta del video di Hola a Palazzo Madama.

Voce, quest'uomo è voce pura.

e tra due giorni sentirò quella voce dal vivo. smitten

" Ah ... anche poeta ! "

Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
627
8 novembre, 2019 - 7:53
sp_Permalink sp_Print

Oggi sull'inserto Sette del Corriere della Sera c'è un'intervista a Marco sulle nuove generazioni.

Già sul web c'è l'intero servizio fotografico, realizzato da Douglas Kirkland.

L

L

L

L

L

L

L

L

L

" Ah ... anche poeta ! "

Signorina Silvani

Utente 5xP
Utente
Forum Posts: 5495
Member Since:
1 maggio, 2016
sp_UserOfflineSmall Offline
628
8 novembre, 2019 - 10:07
sp_Permalink sp_Print

Marco Mengoni: «Noi trentenni felici di essere instabili. E fluidi in amore»

Il cantante racconta la sua generazione “senza muri,”. Si sente fortunato, non privilegiato. «Pesavo 105 chili, mi vedo ancora così. Mi tiene in guardia»

 
 
Marco Mengoni: «Noi trentenni felici di essere instabili. E fluidi in amore»Image Enlarger
 

" Ah ... anche poeta ! "

GuSpe

Utente 3xP
Utente
Forum Posts: 3962
Member Since:
11 novembre, 2015
sp_UserOfflineSmall Offline
629
8 novembre, 2019 - 12:50
sp_Permalink sp_Print

«Il nonno paterno si chiamava Sestilio, è vissuto con me da quando avevo 2 anni perché nonna morì giovane, mi ha fatto quasi da genitore, di più: oggi è la mia comfort zone, quello che in psicologia chiamano punto di pace. Con lui andavo a funghi, al lago di Vico, facevo passeggiate al Fontanile e oggi spesso torno là con la mente. Quando vai verso il buio, la comfort zone ti riporta a galla, ti porta via da là: sorrido sempre quando penso a mio nonno».

heartpiango2

 

«Mi vedo come con i chili in più, mi è di aiuto, mi porta a fare sempre di più, sempre meglio, a non mollare la guardia mai, a non tornare là. È una fase della mia vita che mi porto dietro e con la quale combatto meglio il mostro che non c’è più. Se voglio una cosa la raggiungo con tutti i mezzi possibili».

hugheart

Dipinge anche?
«Ho fatto l’istituto d’arte e mi piace, mi appassiona vedere le cose prendere forma. La pittura a olio mi permette di non chiudere mai un quadro, perché non asciuga, lo posso riprendere dopo un mese o un anno, dipende dal diluente».

La canzone invece va chiusa...
«La verità è che ho un problema con gli abbandoni, come ho un problema con il sonno, di abbandonarmi all’inconscio. Anche a scuola non finivo mai, avevo tante idee, ero carico ma poi non volevo finire e il professore mi diceva: chiudi, Marco! Ma anche nella musica si può riaprire tutto. Anche ora che riparto con il tour mi sono permesso di fare cambi assurdi in alcuni pezzi. Mille lire è nato digitale ed è tornato a essere acustico, quasi rhythm and blues».

Lei è un esempio raro di trentenne non attaccato al cellulare...
«Fa parte della mia vita, ma lo uso, non lo subisco: è un più».

mi piace un sacco quando si racconta, si vede che non sa chiudere le cose, i pezzi li riarrangia sempre, ogni volta che fa un tour laughhug

«Noi qui siamo messi meglio di chi ci ha preceduto, la mia generazione è più aperta in tutti i sensi e mi dispiace per le persone che ci governano non si aprano alla natura. Io sono un 30enne antico, ma anche oltre, avanti anni luce. Sono aperto a tutto, sarò l’ultimo naif ma non vedo barriere, confini, per me la Terra non è di nessuno. Non contemplo paletti e muri, non mi accorgo della tonalità della carnagione o della scelta di amare un uomo o una donna. Ma la mia vita privata è mia, se ti va di sentire la mia gioia, il mio dolore, ti senti i miei dischi. Io voglio vivere questa vita il meglio possibile, purtroppo noi trentenni, anch’io, abbiamo difficoltà a viverla, con questo tempo che corre troppo veloce. L’unico consiglio che do ai ragazzi come me è: vivete. Domani può succedere tutto»

Questo è quello che va fatto, a volte è tremendamente difficile. Però forse chi ha sofferto molto ed è riuscito a rielaborare tante cose, ci arriva prima

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 2564

Currently Online: Alex87, pazzoreality, tlc79, nessie, Gen931, BertoBarto, ouro, Stefy87, Asp, Krishoes, Juventino95, Francofranco, IEL87, KassaD1, bananapop_, edorf, Danieletw, Thomas, NieleLele, Fosky
197 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today: None
Upcoming: madpallina82

Top Posters:

Teolino: 22251

pesca: 19747

Olimpico85: 18758

xello: 16787

ouro: 14351

Newest Members:

Giulia

Giulia

fsese

gazvcctj3

SONIA

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 122

Topics: 15442

Posts: 779128

 

Member Stats:

Guest Posters: 6

Members: 15405

Moderators: 8

Admins: 4

Administrators: RealityHouse, Alex87, pazzoreality, mariomatt

Moderators: sadida83, EvilxElf, Fob92, BertoBarto, latinista93, amers, smiley, Capo Horn

    

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

Forgot your details?