Please consider registering
Guest

Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

Register Lost password?
sp_Feed sp_TopicIcon
Giorgia - Oronero Tour
Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
61
24 marzo, 2017 - 23:50
sp_Permalink sp_Print

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
62
25 marzo, 2017 - 0:41
sp_Permalink sp_Print

RISE17

Fan di Francesca Cipriani (Isola 13)
Utente
Forum Posts: 1707
Member Since:
1 febbraio, 2017
sp_UserOfflineSmall Offline
63
25 marzo, 2017 - 1:24
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

@Teolino MA È IMPAZZITA!???? COME ACROBATI ESCLUSA DALLA SETLIST?!?!? Sono NERO. plsnot

E su RTL dicono che sia Credo il nuovo singolo, non riesco a CREDERCI rip maraurla_png

RISE17

Fan di Francesca Cipriani (Isola 13)
Utente
Forum Posts: 1707
Member Since:
1 febbraio, 2017
sp_UserOfflineSmall Offline
64
25 marzo, 2017 - 1:29
sp_Permalink sp_Print

Per tutto il resto SUPERLATIVA, ma alcune canzoni come Regina di notte le avrei tranquillamente escluse per fare spazio ad altre.............

undri

Utente 8xP
Utente
Forum Posts: 8065
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
65
25 marzo, 2017 - 10:08
sp_Permalink sp_Print

magari poi dopo torna per il bis e fa come acrobati?

io ci sto sperando troppo ahahahha

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
66
25 marzo, 2017 - 11:49
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

@RISE17, @undri, Come Acrobati purtroppo nel Tour primaverile non lo ha inserito. Anche a me sarebbe piaciuto ci fosse come altre canzoni che non ha messo in scaletta. D'altro canto però ha inserito alcune canzoni che non faceva live da moltissimi anni come Dove sei è un Un amore da favola e io, che seguo Giorgia dal lontano 1993 quando la sentii per la prima volta a Sanremo Giovani con Nasceremo (ed è stato amore a privistaheartsmitten), sono davvero super felice!!! Comunque ci sta che abbia fatto delle scelte e che per forza di cose alcune canzoni le abbia dovute lasciare fuori. Ci sarà sempre qualche scontento, per accontentare tutti dovrebbe fare un concerto di 8 ore con tutti suoi brani, che non ci dispiacerebbe ehkisslol... comunque io andrò lì a godermi la sua voce e pazienza se alcune canzoni che avrei voluto non ci sonosmile!

Detto questo nella seconda parte del Tour, forse estivo, ma più probabilmente autunnale, Giorgia inserirà tante altre canzoni del nuovo album che non fa in questa prima parte del Tour... vorrà dire che ci concederemo il bislaugh!!!

RISE17

Fan di Francesca Cipriani (Isola 13)
Utente
Forum Posts: 1707
Member Since:
1 febbraio, 2017
sp_UserOfflineSmall Offline
67
25 marzo, 2017 - 12:54
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Teolino ha detto
@RISE17, @undri, Come Acrobati purtroppo nel Tour primaverile non lo ha inserito. Anche a me sarebbe piaciuto ci fosse come altre canzoni che non ha messo in scaletta. D'altro canto però ha inserito alcune canzoni che non faceva live da moltissimi anni come Dove sei è un Un amore da favola e io, che seguo Giorgia dal lontano 1993 quando la sentii per la prima volta a Sanremo Giovani con Nasceremo (ed è stato amore a privistaheartsmitten), sono davvero super felice!!! Comunque ci sta che abbia fatto delle scelte e che per forza di cose alcune canzoni le abbia dovute lasciare fuori. Ci sarà sempre qualche scontento, per accontentare tutti dovrebbe fare un concerto di 8 ore con tutti suoi brani, che non ci dispiacerebbe ehkisslol... comunque io andrò lì a godermi la sua voce e pazienza se alcune canzoni che avrei voluto non ci sonosmile!

Detto questo nella seconda parte del Tour, forse estivo, ma più probabilmente autunnale, Giorgia inserirà tante altre canzoni del nuovo album non fa in questa prima parte del Tour... vorrà dire che ci concederemo il bislaugh!!!  

E questo lo capisco, assolutamente. L'unico altro rimprovero che faccio è l'amore che conta ACOUSTIC. Questa canzone è MERAVIGLIOSA (per me la sua più bella in assoluto) e una versione acustica secondo me è un insulto. piangopiango

Quindi secondo te ormai è confermato che CA non sarà il terzo singolo? E io che già mi immaginavo un video alla Spirito libero piango2piango2

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
68
25 marzo, 2017 - 13:14
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

RISE17 ha detto

Teolino ha detto
@RISE17, @undri, Come Acrobati purtroppo nel Tour primaverile non lo ha inserito. Anche a me sarebbe piaciuto ci fosse come altre canzoni che non ha messo in scaletta. D'altro canto però ha inserito alcune canzoni che non faceva live da moltissimi anni come Dove sei è un Un amore da favola e io, che seguo Giorgia dal lontano 1993 quando la sentii per la prima volta a Sanremo Giovani con Nasceremo (ed è stato amore a privistaheartsmitten), sono davvero super felice!!! Comunque ci sta che abbia fatto delle scelte e che per forza di cose alcune canzoni le abbia dovute lasciare fuori. Ci sarà sempre qualche scontento, per accontentare tutti dovrebbe fare un concerto di 8 ore con tutti suoi brani, che non ci dispiacerebbe ehkisslol... comunque io andrò lì a godermi la sua voce e pazienza se alcune canzoni che avrei voluto non ci sonosmile!

Detto questo nella seconda parte del Tour, forse estivo, ma più probabilmente autunnale, Giorgia inserirà tante altre canzoni del nuovo album non fa in questa prima parte del Tour... vorrà dire che ci concederemo il bislaugh!!!  

E questo lo capisco, assolutamente. L'unico altro rimprovero che faccio è l'amore che conta ACOUSTIC. Questa canzone è MERAVIGLIOSA (per me la sua più bella in assoluto) e una versione acustica secondo me è un insulto. piangopiango

Quindi secondo te ormai è confermato che CA non sarà il terzo singolo? E io che già mi immaginavo un video alla Spirito libero piango2piango2  

La conferma ufficiale ancora non c'è, ma sembrerebbe proprio che sarà Credo il prossimo singolo (infatti lo ha inserito in scaletta), evidentemente lo ritiene il più adatto all'estate...

A me invece piace tantissimo la versione acustica di È l'amore che contasmitten

RISE17

Fan di Francesca Cipriani (Isola 13)
Utente
Forum Posts: 1707
Member Since:
1 febbraio, 2017
sp_UserOfflineSmall Offline
69
25 marzo, 2017 - 13:21
sp_Permalink sp_Print

E io che pensavo che finalmente dopo 5 anni Giorgia potesse avere un nuovo tormentone estivo (dopo Il mio giorno migliore e Tu mi porti su) e invece piango2piango2 

Credo non è una brutta canzone ma non ha un ritmo incalzante e catchy come CA, e secondo me per uno che non è fan, non sarà facile farsela piacere con tutte le latinate varie che avremo fino a luglio rip 

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
70
25 marzo, 2017 - 13:29
sp_Permalink sp_Print

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
71
25 marzo, 2017 - 13:43
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

RISE17 ha detto
E io che pensavo che finalmente dopo 5 anni Giorgia potesse avere un nuovo tormentone estivo (dopo Il mio giorno migliore e Tu mi porti su) e invece piango2piango2 

Credo non è una brutta canzone ma non ha un ritmo incalzante e catchy come CA, e secondo me per uno che non è fan, non sarà facile farsela piacere con tutte le latinate varie che avremo fino a luglio rip   

Come Acrobati è una canzone bellissima, una delle mie preferite di Oronero, ma non la trovo un tormentone estivo. Credo invece ha un ritornello che vuoi o non vuoi rimane facilmente in testa anche a chi non conosce la canzone e si lascia cantare. Ne ho avuto la riprova con una mia amica che non è fan di Giorgia eppure l'ho beccata mentre cantava il ritornello di Credorofl!

E comunque mi fido di Giorgia (e del suo intuito) che in tutti questi anni difficilmente ha sbagliato un singololaugh

RISE17

Fan di Francesca Cipriani (Isola 13)
Utente
Forum Posts: 1707
Member Since:
1 febbraio, 2017
sp_UserOfflineSmall Offline
72
25 marzo, 2017 - 13:52
sp_Permalink sp_Print

Speriamo bene allora. smile 

Anche con Vanità ero suscettibile ma mi sono ricreduto COMPLETAMENTE e adesso la adoro, e poi il video è davvero  bello!!! Quindi se vuole davvero il tormentone estivo voglio un video fantastico excited

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
73
25 marzo, 2017 - 13:59
sp_Permalink sp_Print

RISE17 ha detto
Speriamo bene allora. smile 

Anche con Vanità ero suscettibile ma mi sono ricreduto COMPLETAMENTE e adesso la adoro, e poi il video è davvero  bello!!! Quindi se vuole davvero il tormentone estivo voglio un video fantastico excited  

Pure io voglio un video booomexcited

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
74
25 marzo, 2017 - 14:24
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

E se lo dice Moninalaugh!!!

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
75
25 marzo, 2017 - 14:44
sp_Permalink sp_Print

#oronerotour datazero mantova

A post shared by GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) on

#oronerotour bologna foto di @valentina_davoli

A post shared by GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) on

milano, grazie indimenticabile #oronerotour foto @valentina_davoli

A post shared by GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) on

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
76
25 marzo, 2017 - 16:16
sp_Permalink sp_Print

Ecco qualche recensione...

Da La Repubblica

Giorgia: partenza super per il nuovo tour, tra grandi hits ed effetti speciali
di LUIGI BOLOGNINI

Pubblicato il 24 marzo 2017 Aggiornato il 24 marzo 2017

La tournée della cantante romana è partita dal Forum di Assago, tutto esaurito: con un palco "scarno e pulito", come dice lei stessa prima del via, che però si anima con megaschermi e bracci robotici. E con la sua voce, protagonista assoluta della carrellata tra vecchi e nuovi successi

MILANO - La semplicità è la cosa più difficile. Chi vuole conferme vada a vedere Giorgia, impegnata in un tour in apparenza molto semplice: lei e le sue canzoni. "In realtà quel palco che sembra "scarno e pulito" come dice la 46enne cantante romana prende vita man mano: i sei megaschermi alle sue spalle si muovono di continuo con bracci robotici tipo quelli delle catene di montaggio automobilistiche e dominano gli effetti speciali visivi. "Una semplicità col trucco, insomma", ideata dal gruppo creativo Giò Forma. Ma il trucco vero, il vero effetto speciale, è la voce della cantante romana: la polmonite che l'aveva bloccata l'anno scorso è davvero un ricordo, i polmoni fanno ampiamente il loro eccellente mestiere, e sarebbe bastato solo questo, anche senza nessuna baracconata elettronica, a conquistare il pubblico del Forum di Assago (9.780 presenti, tutto esaurito), dove Giorgia fa tappa per la terza data.

Oltre che interpretata magnificamente, con la solita voce versatile, potente oppure dolce, ferro o piuma, la scaletta è ricchissima, "con tutte le canzoni che non potevano mancare del mio repertorio, andando avanti e indietro nel tempo come se fosse un'onda". In un paio di orette che vanno veloci c'è tutto il meglio di oltre 20 anni di carriera, e 7 milioni di dischi, dai tempi di E poi fino alle canzoni dell'ultimo disco Oronero, sette delle quali presenti in scaletta. Con qualche riarrangiamento inedito. Come nel finale, quando su Regina di notte irrompono gli Psycodrummers, dieci percussionisti che colorano tutto di energia funk-dance. E qualche canzone prima, tra Gocce di memoria e Posso farcela, erano risuonate fuse assieme Sign o' the times ("sapevo le parole a memoria") Kiss e Purple rain, un omaggio a Prince con un motivo preciso:il bassista e direttore musicale è Sonny T, un passato da collaboratore proprio del genietto di Minneapolis, e questo spiega la virata funk. Non sono le uniche cover. Tre arrivano ad aprire i bis, e sono tutte del 1997: ghiotti assaggini di Primavera di Marina Rei, Che male c'è di Pino Daniele e Laura non c'è di Nek. "Mi piaceva l'idea di festeggiare i vent'anni di Mangio troppa cioccolata ricordando le altre canzoni che sentivamo in quel periodo. Speriamo che Marina la prenda bene, non ne sa nulla. Pino non potevo e non volevo evitarlo, con tutto quel che abbiamo fatto assieme, e la canzone di Nek intendevo farla da quando è uscita".

Ma il tris migliore è poco dopo l'inizio: dopo le nuove, Vanità, Credo e Scelgo ancora te, e Tu mi porti su, arriva il medley E poi/Girasole/Come saprei, che il pubblico cerca di cantare andando regolarmente fuori tempo, o troppo veloce o troppo lento. Però si divertono tutti come matti e chi se ne frega del ritmo: basta Giorgia a sorreggere il tutto e anche a tentare qualche volante lezione collettiva di canto. "Per questa idea ha contato la mia apparizione all'ultimo Sanremo, quell'esibizione è stata un appuntamento con la mia vita, un momento pazzesco: dovevo riportare quella magia anche sul palco dei miei concerti". Non sta ferma un attimo, Giorgia, muovendosi elegante e sicura, ma mai da diva, anzi con uno stile confidenziale e la solita chiacchiera torrenziale, alternando vestiti e tacchi più o meno alti. E se canta seduta, come per Quando una stella muore e Non mi ami, ci pensano due ballerini, i fratelli Patrizio e Rachele Ratto, che qui e lì entrano in scena pitturati di bianco e danzando a scatti, come dei robot. "Li uso quasi come se fossere delle installazioni artistiche", sorride Giorgia. Il loro trionfo è
l'ultima canzone prima dei bis, Oronero, nella quale i Ratto prendono il posto dei manichini che animano il videoclip.

Una festa della musica che tra le prossime date farà tappa a Genova (28), Napoli (30), Roma (1 e 2 aprile), Firenze (13), Torino (26).

Da Rockol

Gocce di memoria al Forum: Giorgia in concerto a Milano – RECENSIONE, SCALETTA E FOTOGALLERY

“Questa volta non ho pensato a me stessa, ma al pubblico”. Così Giorgia descrive il tour di “Oronero”, arrivato ieri alla terza data in un Forum di Assago sold out (con sedie nel parterre, biglietti venduti dichiarati dall’organizzatore: 9780). E il pubblico, si sa, vuole i vecchi pezzi che la cantante romana distribuisce generosamente in un continuo passaggio fra passato e presente, così come musicalmente si passa dall’electro pop ad arrangiamenti fra fusion e funk. Questi ultimi rappresentano i momenti migliori: la band ha modo di esprimersi più compiutamente, i vecchi successi hanno una lettura sonora meno prevedibile, Giorgia esprime il suo talento più liberamente. In totale sono due ore e mezza di concerto fra pezzi di bravura, un po’ di cazzeggio e la voglia di sfogliare il libro dei ricordi, che si materializza, diciamo così, sullo schermo durante “Gocce di memoria”.

Brava è brava e non lo fa pesare. Anzi, a 45 anni Giorgia esprime tanta voglia di leggerezza. Interrompe una canzone per prendere fiato platealmente e preparare l’ultimo acuto. Oppure, dopo un passaggio particolarmente difficile, fa facce buffe, tipo che-faticaccia. Ammicca, saltella, balla. Il pubblico la ricopre d’affetto, lei risponde dicendo che è un concerto indimenticabile. Si inizia con l’attualità: prima “Vanità”, poi quello che sarà il prossimo singolo “Credo”, ma non è nulla rispetto a quel che accade con il medley che va da “E poi” a “Come saprei” passando per “Girasole” in qualche modo ispirato alla partecipazione a Sanremo. Questo concerto, dice Giorgia nel backstage e poi sul palco, è un pezzo della sua vita che condivide canzone per canzone.

Sul palco ideato a Claudio Santucci per Giò Forma, due bracci robotici, del tipo di quelli usati dalle industrie automobilistiche, azionano due megaschermi semoventi che ruotano, si alzano e abbassano, girano per il palco reinventando la scenografia. Altri quattro schermi si muovono lungo binari trasmettendo filmati, grafiche, animazioni. “Amo la pulizia, il rigore, la semplicità solo apparente di questa scenografia”, spiega Giorgia, ma il vero effetto speciale è la sua voce e a ogni virtuosismo il pubblico apprezza, applaude, s’alza in piedi. Dopo “Come saprei” Giorgia presenta i cinque musicisti: sulla destra c’è la sezione ritmica formata dal bassista e direttore musicale Sonny T e dal batterista Mylious Johnson; sulla sinistra suonano Claudio Storniolo (piano), Gianluca Ballarin (tastiere, autore degli intermezzi musicali) e Giorgio Secco (chitarra).

Ogni tanto salgono sul palco i ballerini di popping Rachele e Patrizio Ratto dai movimenti robotici, truccati un po' come i manichini del video di “Oronero”. Per Giorgia "sono come installazioni”. Il primo tempo è chiuso da un medley dedicato a Prince voluto dal bassista e bandleader Sonny T, che suonò con lui nei New Power Generation (“Negli ultimi tempi Prince aveva richiamato lui e altri musicisti, forse voleva fare qualcosa assieme”). La cantante intona “Sign o’ the times”, poi lascia la scena al bassista che canta “Let’s go crazy”, “Kiss”, “Purple rain”. Nella seconda parte, cambiato vestito, Giorgia intona “Posso farcela” chiusa in una sorta di gabbia di luce e per “Regina di notte” introduce i dieci percussionisti degli Psychodrummers, che suonano tamburi ricavati da plastica riciclata: spettacolari, ma un po’ avulsi dal resto del concerto. Il concerto si ferma per una standing ovation dopo “Quando una stella muore”, “Di sole e d’azzurro” regala un altro finale tutto giocato sul registro alto.

Sono passate due ore, il concerto potrebbe finire qui. E invece Giorgia ha voglia di giocare. Torna sul palco più elegante, dice che la pausa è stata lunga perché “non avete idea di quanto sia stato difficile infilarsi qua dentro” (intende il vestito), qualcuno urla che è "una gran figa", lei risponde "una volta magari, ciccio". Fa una battuta dietro l’altra, imita Maurizio Costanzo, accenna a cantare “Sarà perché ti amo” e “Ricominciamo” e il pubblico le va dietro. Lei lo chiama “il momento-cabaret” e prevede una serie di canzoni appena accennate che andavano vent’anni fa, nel 1997, un piccolo amarcord che spezza il ritmo del concerto. Un minuto e mezzo di canzone, un commento: “Primavera” di Marina Rei, “Laura non c’è” di Nek, “I’ll be missing you” con lei nella parte di Faith Evans e il batterista in quella di Puff Daddy, “Che male c’è” di Pino Daniele e infine due pezzi di “Mangio troppa cioccolata”, ovvero “Dimmi dove sei” e “Un amore da favola”. Si chiude con “Io fra tanti”.

Nel 2017 Marco Masini è 'spostato di un secondo'
Il nuovo album di Marco Masini si intitola “Spostato di un secondo” come la canzone che ha presentato al recente festival di Sanremo. Il disco è composto da dodici brani, undici inediti più la...
Vai alla recensione

Il tour nei palasport continuerà fino al 26 aprile, Giorgia conta di non esibirsi d’estate e di riprendere in autunno. “È un momento in cui mi rendo conto che un pezzo della mia vita è andato”, dice. “È come se stessi facendo un bilancio. E mi rendo conto di avere seminato grande positività”.

Da Fourzine

GIORGIA, una fra tanti: come canti tu adesso nessuno al mondo potrà mai 

La prima cosa da chiarire è che quando hai una voce come quella di Giorgia hai vinto in partenza e non c’è nulla che con la musica tu non possa fare. Tranne l’opera, scherza lei, raccontando un aneddoto: Una volta ho chiesto al mio maestro di canto se avrei mai potuto dedicarmi all’opera, alla lirica… lui mi ha guardato e ha detto che no, non c’è la sostanza (facendo riferimento al suo corpo esile, perché di sostanza, sia chiaro, ce n’è e come).

Dicevamo: quando hai una voce come quella di Giorgia non c’è nulla che con la musica tu non possa fare, ed infatti lei gioca, passeggia tra diversi generi con estrema grazia. Sì, lei passeggia tra i generi: non li insegue correndo, né ci si affaccia timidamente in punta di piedi; li attraversa e padroneggia con nonchalance. La musica è al servizio della sua voce per tutte le due ore e mezza di concerto dell’Oro Nero Tour.

La scaletta è ricca, ma nonostante questo si avrebbe voglia di vederla raddoppiata per quanto vasto è il repertorio della cantante: peccato non aver avuto l’occasione di ascoltare eseguiti dal vivo alcuni dei brani presenti nell’ultimo album, Oro Nero. Si piange con un occhio però, perché i brani che invece abbiamo la fortuna di ascoltare, sono eseguiti alla perfezione.

La serata apre con Vanità, poi Scelgo ancora te, Credo. Non una parola che non sia su musica: Giorgia, specialmente nella prima metà di concerto, parla veramente poco ed interagisce con il pubblico semplicemente ringraziandolo. Lascia che sia la musica a dire tutto, che sia lo show a dimostrare. L’Oro Nero Tour è un vero e proprio show: numerose le coreografie, assolute protagoniste grazie a splendidi giochi di luce e laser. Tra i due ballerini Patrizio, del talent show Amici, che ha del suo corpo un controllo impressionante, tanto da strappare applausi su applausi. A fare spettacolo, come anticipato, anche le incursioni dei diversi generi all’interno dei brani: Vivi davvero suona più rock che mai, E poi immersa nell’anima del blues, Il mio giorno migliore che con la sua dance prepotente fa battere le mani proprio a tutti. Fa l’ingresso sul palco, durante uno degli intermezzi, anche una banda di undici elementi che suona tamburi, strumenti realizzati con materiale riciclato.

Gli applausi più rumorosi, inutile dirlo, li strappano i grandi classici: Di sole e d’azzurro, Come saprei, Gocce di memoria, Marzo. Di quest’ultimo dice: Ho la convinzione che a volte basti un piccolo gesto, un piccolo sentire che va oltre. Cantare qui tutti insieme una canzone che dice “amami ancora, ma soprattuto amati” può fare la differenza.

A Giorgia non manca niente: non la voce sicuramente, ma nemmeno una notevole forza interpretativa, tanto meno una energia dirompente che tiene testa a una band scatenata. Il concerto è un mix di tutto questo e soprattutto di tanto, tanto talento.

Se proprio dovessi individuare un punto debole dello show, per dimostrare l’oggettività di quanto detto fino ad ora, sarebbe sicuramente la parte finale, quando Giorgia fa il suo rientro sul palco dopo la classica finta uscita. La cantante si cimenta in piccole cover di successi del passato come Primavera e Laura non c’è e si dilunga in una serie di ringraziamenti che sembra infinita. Se per due ore il ritmo si è mantenuto costante, senza mai dare modo allo spettatore di distrarsi, forse quest’ultima parte pecca un po’ in questo: semplicemente perché abbiamo voglia di sentire le belle canzoni di Giorgia, non quelle degli altri.

Oltre ai lacrimoni su canzoni come Quando una stella muore, si fanno anche una buona dose di risate: quando Giorgia si scioglie e si dilunga a parlare un po’ di più, emerge il suo lato comico, che per lo più va a scherzare sui suoi anni che avanzano e che la privano del fiato per reggere alcuni brani (e vi giuro che questa è solo una sua convinzione, perché noi del pubblico non ce ne rendiamo conto. Anzi).

Il gran finale è affidato a Io fra tanti. Sì Giorgia, una cosa l’abbiamo capita: come canti tu adesso nessuno al mondo così potrà mai (semicit).

- See more at: http://www.fourzine.it/2017/03.....SkRGt.dpuf

Da Radio Italia

GIORGIA A MILANO, SOLD OUT: UN VIAGGIO FRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

Radio Italia è radio ufficiale dell’Oronero Tour. Prossima tappa il 28 marzo a Genova 25-03-2017

Brividi che corrono lungo la schiena per la sua voce, per la sua bravura, per la sua spontaneità, per la sua semplicità e per i suoi sorrisi.

Questo è quello che Giorgia ha regalato ieri sera (venerdì 24 marzo) alle persone che hanno affollato il Mediolanum Forum di Assago per la tappa milanese, andata sold out, dell’Oronero Tour, di cui noi di Radio Italia siamo radio ufficiale.

In oltre due ore di concerto, Giorgia ha ripercorso la sua carriera musicale (e non solo) fra passato, presente e anche futuro. Inoltre ha ballato, si è presa in giro, ha scherzato con la sua storica band, si è divertita ma soprattutto ha fatto divertire e cantare a squarciagola con una scaletta pensata appositamente per il suo pubblico.

Dopo un Intro molto suggestivo in cui hanno preso vita gli schermi del palco, apparentemente semplice e pulito, Giorgia ha fatto il suo ingresso trionfale avvolta dalla nebbia e vestita con un lungo mantello e ha iniziato con il suo presente: “Vanità”, il secondo estratto dall’ultimo album di inediti “Oronero”. Ha poi proseguito con il suo futuro: “Credo” che sarà il prossimo singolo estratto dal disco, definito dalla cantante come “la ballad alla Giorgia”. Per finire, è arrivata al suo passato con “Tu mi porti su” e il medley “E poi/Girasole/Come saprei” che quest’anno ha portato sul palco di Sanremo e che ha voluto riproporre in tournée perché per lei è un momento magico. “Quando le canto, davanti a me ho gli autori e le persone che mi hanno accompagnato in quel periodo”, ha detto.

Oltre che con la sua voce sublime, Giorgia è arrivata dritta al cuore delle persone con le esibizioni di alcuni giovani (e bravissimi) artisti: due ballerini di popping (i fratelli Patrizio e Rachele Ratto) che, vestiti e dipinti di bianco, sono entrati in scena in vari momenti unendo, attraverso la loro danza “robotica”, i pezzi con un sottile fil rouge e legandosi simbolicamente alla tecnologia presente sul palco; e un gruppo di 10 percussionisti (Psycodrummers) che hanno aggiunto ritmo e funk al brano “Regina di Notte”, il più dance dello show.

Giorgia ha anche omaggiato artisti della musica italiana e internazionale con il tributo a Prince, realizzato dal suo bassista e direttore musicale Sonny T, e con il momento “1997 Hits”, in cui Giorgia ha cantato i successi di quell’anno: “Primavera” di Marina Rei, “Laura non c’è” di Nek, “I'll be missing you” di Puff Daddy, fino ad arrivare a “Che male c’è” di Pino Daniele, con il quale ha collaborato per l’album “Mangio troppa cioccolata”, e al suo 1997 con “Dimmi dove sei/Un amore da favola”.

Durante tutto il live, Giorgia e i fan si sono regalati a vicenda emozioni indescrivibili: lei, mettendo tutta se stessa e proponendo must del suo repertorio come “Di sole e d’azzurro”, “Gocce di memoria” e “Quando una stella muore”, loro invece, realizzando coreografie a sorpresa con cartelli colorati su “È l’amore che conta”, illuminando con i telefonini il Forum per richiamarla sul palco dopo una pausa e applaudendo più forte che mai e per interminabili minuti per dargli il loro (e anche il nostro): Bentornata Giorgia!

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
77
26 marzo, 2017 - 1:18
sp_Permalink sp_Print

Altri video da Milano con qualità audio e video molto buone...

https://youtu.be/ryL9YRlvW-A

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
78
26 marzo, 2017 - 17:36
sp_Permalink sp_Print

Altri bellissimo video, stavolta da Bologna... sembra di stare sul palco con leiheart

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
79
26 marzo, 2017 - 20:06
sp_Permalink sp_Print

Teolino

Utente DIAMANTE
Utente
Forum Posts: 16972
Member Since:
2 marzo, 2014
sp_UserOfflineSmall Offline
80
26 marzo, 2017 - 22:48
sp_Permalink sp_Print

foto di @aledama99 grazie! #oronerotour

A post shared by GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) on

ma soprattutto io! (si fa per ridere, eh) #oronerotour

A post shared by GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) on

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 1065

Currently Online: Gennj931, Pikachu
75 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today: None
Upcoming: None

Top Posters:

Teolino: 16972

pesca81it: 13284

Stefy87: 12702

ouro: 11318

Razzo: 10835

Newest Members:

riflessombra

antares2010

elisa

Otiv90

Elena

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 92

Topics: 9060

Posts: 517754

 

Member Stats:

Guest Posters: 2

Members: 13896

Moderators: 7

Admins: 4

Administrators: RealityHouse, Alex87, pazzoreality, Talpaluke87

Moderators: sadida83, mariomatt, EvilxElf, Fob92, BertoBarto, latinista93, smiley

    

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account