Schermata 2013-10-25 alle 21.27.11

In principio fu la pantomima di Cielo. E dire in principio è riduttivo, visto che 3/4 della popolazione italiana non si sono ancora messi l’anima in pace all’idea di non poter vedere la settima edizione di X Factor almeno in replica su Cielo TV. Il discorso è stato affrontato fino alla nausea: le prime 4 puntate (quelle di selezioni) sono state replicate a sole 24 ore dalla messa in onda pay, poi basta. Non 24 ore dopo, non tre giorni dopo, neanche nascosta tra una replica di Bobo e Marco i Re del Ballo e una di quelli che frugano nelle cantine. La strategia è presto detta: mostriamo le 4 puntate invogliando così, chi vuole vedere la gara vera e propria, a sottoscrivere l’abbonamento.

Strategia legittima, ci mancherebbe, per una rete pay che paga profumatamente un format che senza di essa sarebbe un ricordo più lontano e rimpianto dell’Isola dei Famosi (e Mosè sarebbe finalmente la star indiscussa delle pubblicità Tim). Ma contestata, da chi s’è visto portare via la portata principale dopo aver scatenato acquolina, bavetta e buona parte della digestione.

È come una persona per strada che ti ferma, ti mette in mano una banconota da 500 euro e te la lascia tenere in mano per quattro minuti. Poi se la riprende. Se la vuoi la puoi avere, ma pagandone mille. Fastidiosetto e controverso una volta, figurarsi due.

Così stamattina milioni di fan del programma sono stati sorpresi dall’ennesima trovata al limite del paradossale di questa complessa strategia attira-abbonamenti di Sky: i video che si interrompono a un terzo dell’esibizione. Intendiamoci, ti fan vedere tutta la presentazione del concorrente, la scheda, il bombardamento con ioni attivi gentilmente offerto da Enel, i primi secondi e poi 10, 9, 8, l’impietoso countdown, 5, 4, l’anteprima sta per finire, 2, 1. Il video completo è un’esclusiva degli abbonati Sky. Pure quello.

Un non abbonato Sky, in questo periodo, potrebbe aver timore a salire su un autobus con la pubblicità di X Factor. “Dlin dlon, i gentili passeggeri che non hanno un abbonamento a Sky sono pregati di scendere due fermate prima della loro”. E chissà come saranno tecnologiche le versioni degli EP dei finalisti per i non abbonati Sky. Le prime due tracce sono uguali, poi parte “Uno come te” di Gigi d’Alessio.

La verità è che questa strategia comincia ad essere un po’ eccessiva. Volete che il prodotto resti un’esclusiva Sky? Fatelo con la semplicità di questa stessa frase. Niente video, niente repliche, niente elargizioni gratuite per chi non è abbonato. Non venti secondi, non due puntate e mezzo, non qualche minuto di straforo se Bordone si dimentica l’iPhone acceso dopo l’Ante Factor. Niente. Lasciate che siano le persone a decidere, con la loro intelligenza, cosa fare, senza esperimenti in stile cane di Pavlov.

Perché a rimetterci, alla fine, sono gli stessi cantanti, il cui bacino d’utenza per questi due mesi rimane sempre costretto nelle quattro mura del decoder. Un controsenso, se l’obiettivo del programma è davvero, come diceva ieri Cattelan in apertura:

“Basta riazzerare tutto. Fare silenzio e sentire una voce nuova. Con un timbro che ti fa venire la pella d’oca, e che ti fa gridare: “ma questo è talento!”. E allora tutto di colpo ha senso e fai l’unica cosa che ti viene da fare quando scopri qualcosa che ti piace: cerchi di farlo ascoltare al maggior numero di persone”.

Ci piacerebbe, ma a volte capita che queste persone non siano abbonati Sky. Questa clausola, ieri, Cattelan s’è dimenticato di specificarla.

15 Comments
  1. Matt01 6 anni ago

    applausi!

  2. Gen931 6 anni ago

    Onestamente a casa stavamo riflettendo se metterci sky sopratutto per la qualita’ di sky calcio che rispetto a mediaset premium è veramente di un altro pianeta. Personalmente x factor era un ulteriore incentivo a questa cosa, ma la novita’ dei video che si possono rivedere per due terzi l’ho trovata una scelta antipatica e anche un po’ offensiva per la mia intelligenza.
    A questo punto i dubbi li ho io sull’intelletto dei geni che ci sono dietro a questa strategia di marketing. Secondo voi ,se io sono così “affezionato” alla trasmissione da abbonarmi per poter rivedere i video interamente , non mi faccio un quarto d’ora di macchina e me lo vado a vedere a casa di un amico ? Perchè il pubblico di x factor, almeno tra la gente che conosco io, è un pubblico giovane. (e che ha amici ( escludo che le persone tristi siano fan del programma u.u))
    Preferisco spendere 20 euro al mese di ingredienti per dolci e farmi invitare a dx e a sx e vederlo in compagnia, rispetto a pagarne 19 e essere trattato come un pigro americano medio che guarda x factor incollato al divano con in mano il pollo fritto.
    Questa è ovviamente solo la mia PERSONALISSIMA e infastidita invettiva che avevo gia’ avuto modo di esprimere oggi, ma che mi è parso giusto riproporre qui in rispetto ad Alex e al suo articolo

  3. Gen931 6 anni ago

    *soprattutto

  4. nick-83 6 anni ago

    Secondo me quando finirà il programma su sky lo faranno vedere integralmente su cielo: in questo modo potranno potranno trasmettere anche il daily e l’extra factor (che lo scorso anno dovevano per forza essere esclusiva di skyuno). In questo modo allungherebbero per altri due mesi l’attenzione intorno ai cantanti e al programma. La cosa delle esibizioni tagliate è molto fastidiosa, mi chiedo se d’ora in avanti avranno ancora tutte quelle pagine visualizzate sul sito, piuttosto non avrei inserito i commenti dei giudici e le schede di presentazione. Comunque secondo me da gennaio tutti i live show verranno trasmessi su cielo e i video potranno essere visualizzati da tutti.

  5. jergens 6 anni ago

    aggiungiamo anche gli italiani all’estero, come me, che vorrebbero seguire factor ma non possono (in differita su internet, in qualche modo). thank you. alla faccia della star internazionale, quando non si vede nulla al di fuori del decoder localizzato in case italiane.. se vuoi una possibile star internazionale allora usa i fucking social network, accesibili a tutti… non ci vuole molto a capire… ok le regole di sponsor e tv legano il tutto in una ragnatela italiana… ma potrai essere anche la nuova madonna o il nuovo robbie williams ma il meglio che si puo’ aspettare e’… ok, le pubblicita’ in italia.. altro che internazionale

  6. matti 6 anni ago

    Apprezzo tantissimo il commento, davvero obiettivo, proprio perchè proveniente da un abbonanto Sky!

  7. sadida83 6 anni ago

    Come già scritto a suo tempo, posso accettare che Sky voglia tenere l’esclusiva del live show solo per gli abbonati, è una scelta di marketing e forse anche di rispetto per chi paga per vederlo, onestamente il video “interrotto” mi pare esagerato!
    Anche perché alla fine dei conti ci rimettono appunto solo i cantanti! Già in molti prima di Sanremo non avevano la minima idea di chi fosse Chiara, figuriamoci quest’anno come possono sfondare questi se “concessi” solo ad una nicchia!

  8. monechiapi 6 anni ago

    Concordo in pieno con tutto l’articolo. Ritengo anche io che si stia esagerando con l’idea di bloccare i video. Non so se tutti ciò possa davvero invogliare ad acquistare il pacchetto sky o piuttosto ad una repulsione nei suoi confronti.
    Purtroppo se davvero si vogliono lanciare i concorrenti sul mercato discografico bisogna che le persone li ascoltino, e se X Factor diventa un privilegio di un’élite (quella degli abbonati Sky) così non rischia d’essere.

  9. Fob92 6 anni ago

    Io non ho Sky (e neanche tanto per mia scelta) ma giovedì 50 centesimi per il televoto glieli ho lanciati.
    A questo punto pretendo, per coerenza, che anche il TELEVOTO sia riservato ai clienti Sky. Perché se no vuol dire davvero approfittarsene di chi non ha Sky. Non gli dai manco le briciole però i loro 50 centesimi ogni giovedì ti fan comodo, eh.

    E per quanto riguarda le repliche io le avrei mandate in onda la domenica della settimana successiva, perché a dieci giorni di distanza chi se lo guarda? Gente a cui X Factor interessa veramente poco e quindi figurarsi se mette Sky e gente a cui interessa la musica, gente che magari poi potrebbe compare gli EP di quei dodici, gente a cui un paio di ascolti in più di quelle voci farebbero solo bene.
    Non vorrei dire una boiata ma credo che un sistema di repliche a questa distanza potrebbe far parlare di economia della coda lunga.

    E tagliare i video è un altro passo falso perché avrebbero portato molta gente a navigare sul sito si Sky che sarebbe stato potuto essere riempito tranquillamente di pubblicità. Anche di offerte vantaggiose per la sottoscrizione di Sky, magari nelle settimane successive dall’inizio di X Factor.

    • matti 6 anni ago

      Bisogna smettere di votare, soprattutto col sistema televoto che è quello attraverso cui recepiscono soldi. In me sta scattando la repulsione…lo ammetto.

      • Fob92 6 anni ago

        Anche perché, scusa, come ci permettiamo noi plebaglia di rovinare lo spettacolo ai clienti Sky scegliendo chi salvare e chi eliminare?

  10. latinista93 6 anni ago

    D’accordissimo con l’articolo intelligente di Ale.

    Io penso che come scelta di marketing non sia assolutamente sbagliata quella di Cielo, perché obbiettivamente chi avrebbe fatto un abbonamento a Sky solo per XF, se il giorno dopo lo stesso sarebbe stato trasmesso su Cielo?
    Più discutibile la scelta dei video che sembravano voler passare il messaggio “Appartieni all’elitè degli abbonati Sky, ti accontenti di 10 secondi e tanta grazia”. Il che sembra molto politically uncorrect. Nonostante ciò, possiamo ritenere anche questa decisione “intelligente” per quanto riguarda una possibile crescita degli abbonati.

    Ma la vera domanda è: questo giova alla visibilità dei ragazzi? Si può pensare di “lanciare” una popstar mostrandola solo a 800 000 person? E soprattutto, l’anno scorso il successo di Chiara fu decretato, più che dalle puntate di Sky e Cielo, dal passaparola sui social network, dalle invasione di condivisioni dei video della cantate su Twitter, Facebook,.. Come si può pensare che una Gaia, un Michele, una Viò, o chiunque altro, possano essere conosciuti da un campione sufficiente di pubblico ed essere apprezzati con 10 secondi in cui cantano? Semplice, non è possibile. Come sarà possibile vendere i singoli dei cantanti? Chi li comprerà a scatola chiusa?

    La conclusione è quindi che se si vuole fare di XF una trasmissione che porta soldi, la scelta è forse quella giusta; se si pensa ad una trasmissione musicale che offra progetti futuri per i cantanti e se si vogliono riproporre nuove edizioni i prossimi anni, la scelta è assolutamente scellerata.

    Ai posteri l’ardua sentenza.

  11. carciofo 6 anni ago

    Siamo una ventina di persone che non hanno l’abbonamento e non lo faranno, Giovedì scorso ci siamo dislocati in 4 appartamenti già dotati di Sky da tempo così abbiamo formato dei gruppi d’ascolto, ci siamo visti lo spettacolo anche con l’Extra factor senza dare una lira ai deficienti del marketing

  12. juancarlos64 6 anni ago

    Io ho notato un ulteriore problema pur essendo abbonato sky…I video risultano NON DISPONIBILI sul sito xfactor! Cioè neppure limitati(cosa che nel mio caso essendo abbonato e avendo fatto il login non dovrebbe esistere!)..mentre con l’app android sullo smartphone riesco a vederli tutti!

  13. matti 6 anni ago

    Ora la situazione dei video è cambiata, ma in sostanza non cambia nulla: prima un video di 2.40 minuti per esempio si interrompeva 1 minuto prima della fine. Ora il video te lo fanno vedere interamente ma dura semplicemente 1.40 minuti ahahahhaha per dirti poi che il video completo è riservato ai clienti sky.

    Cambia la forma ma non la sostanza!

    Tra un po’ cosa faranno…manderanno su Cielo delle pillole da 30 secondi per cercare di acciuffare l’abbonamento dell’ultimo minuto? Chissà cosa pensano i ragazzi di questa risicata visibilità concessa loro quest’anno…

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

Forgot your details?