eteatyNuovo appuntamento con Reality Hits, l’angolino di Reality House che vi aggiorna sulle nuove uscite dei protagonisti più (e meno) amati dei talent show di mezzo mondo. Questa settimana, in particolare, voliamo fino in Danimarca, poi negli Stati Uniti, per tornare infine in Italia a dare spazio a due reduci piuttosto famosi di X Factor.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=yYQqKUMuy6I” width=”560″ height=”312″ /]

Quando si dice bruciare le tappe: la sedicenne Astrid Smeplass ha partecipato alla versione norvegese di Idol e con il suo primo singolo è entrata direttamente nella Top 5 locale. Niente di strano, se non fosse che la sua edizione di Idol è ancora in corso (scopriremo il nome del vincitore proprio stasera) e che, a dispetto della giovanissima età, ha scritto da sola Shattered, l’inedito che ha avuto la possibilità di cantare sul palco prima della sua eliminazione a sorpresa. Non che di cover non ne abbia fatte: nella sua relativamente breve avventura nel talent show ha avuto la possibilità di reinterpretare, tra le altre, ToxicCall Me Maybe e la sigla di uMan. Shattered, nonostante il testo tormentato poco collimi con la sua immagine e con la sua età, è una piacevole mid-tempo con venature country: una casella forse già occupata nei paesi scandinavi (un nome su tutti: Zara Larrson), ma che potrebbe fare faville nel resto d’Europa. Teniamola d’occhio.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Pffs7DoAeJI” width=”560″ height=”312″ /]

Non sarà Al Jarreau, ma Matteo Becucci, pur senza sanremi, dischi di platino e grandi autori alle spalle, continua a vivere di musica. L’album che infatti si appresta a pubblicare per la piccola Klasse Uno (etichetta, tra gli altri, anche di Chiarastella Calconi) è già il suo quarto lavoro: ad anticiparlo c’è un singolo, Fammi dormire, uscito oggi sui principali store digitali assieme al videoclip che potete vedere sopra. Il pezzo in realtà gira in radio già dallo scorso 19 Aprile, quarto anniversario della risicatissima vittoria a X Factor, e segna l’ulteriore metamorfosi del cantante livornese dopo la divertente Cucina Giapponese che un paio di anni fa pareva poterne risollevare la carriera. Stavolta Becucci saccheggia un po’ (troppo?) da Jason Mraz e dal primo Jovanotti per cantare la solita preghiera d’amore ad un ritmo però più reggaeggiante del solito: il risultato è decisamente esile, ma rimane curioso che proprio il più vecchio e tradizionale vincitore di X Factor sia anche l’unico a tentare di uscire dalla più classica melodia italiana. Magari ci riserverà qualche sorpresa.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=daFuuZ5Jkwg” width=”560″ height=”312″ /]

Altro reduce da X Factor, altro singolo fresco di stampa: esce oggi il nuovo pezzo di Tony Maiello, finalista della primissima edizione italiana e vincitore di Sanremo Giovani. Da allora si sono perse un po’ le tracce del cantante di Castellammare di Stabia: troncato ogni rapporto con Mara Maionchi, è passato alla più piccola Rosso al tramonto e, in vista dell’uscita del suo secondo album Tra le infinite leggi, ha già estratto tre singoli, tutti molto radiofonici e fedeli alla linea wanna be Tiziano Ferro. Il brano che potete ascoltare sopra è Un punto e poi a capo, in duetto con Claudia Megrè: con quella faccia lì Tony potrà cantare pure di tutto, ma forse dovrebbe rivedere qualche aspetto del suo progetto discografico. Se già le collaborazioni con Brooke Borg e Simonetta Spiri non hanno dato i frutti sperati, quella con la Megrè manca di vera alchimia. Molto complici nel video, un po’ meno nel brano, che pure è nelle corde molto melodiche di Tony: avrebbe potuto rinunciare alla tentazione del featuring e sostenere l’intero brano sulle sue spalle. Informazione inutile: anche lei, non nuova a collaborazioni di un certo richiamo (l’ultimo suo singolo contava un’apparizione di Guè Pequeno in Minetti), partecipò ai provini napoletani di X Factor 2 conquistando tre sì. Poi sparì nel nulla.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=qgHPDirM3NA” width=”560″ height=”312″ /]

Se pensavate che i duetti tra talent show fossero una prerogativa di The Voice o al più dell’indimenticata serata duetti di X Factor 2, vi sbagliavate di grosso. Demi Lovato, che fingeremo di conoscere esclusivamente per il suo ruolo di giudice a X Factor USA, ha appena fatto uscire dal cassetto Really Don’t Care, esplosivo duetto con Cher Lloyd, già protagonista indiscussa di un paio di X Factor (stavolta UK) fa nonché alla perenne ricerca di un vero lancio negli Stati Uniti. Il pezzo, che è un po’ la risposta più teen e forse persino più pop a I Love It, sarà per adesso incluso esclusivamente nell’album della Lovato: visto però l’ottimo riscontro che ha già riscosso su YouTube, non sarebbe sorprendente vederlo diventare singolo.

Di Maxxeo

 

 

 

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

Forgot your details?