E’ tempo di finale per la seconda edizione di The Voice of Italy: dopo 5 blind auditions, 2 puntate di battles, 2 knockout e 5 live conosceremo finalmente il nome del vincitore, che succederà (speriamo non nel numero di vendite) a Elhaida Dani nell’album d’oro.

Dopo un breve saluto di Federico Russo e Valentina Correani, i quattro finalisti entrano in studio accompagnati dal loro coach. Non c’è bisogno di aprire il televoto: è rimasto infatti attivo per tutta la settimana.

Clean BanditPrima di passare alla gara, i concorrenti rimasti hanno la possibilità di duettare con i Clean Bandit. La canzone sulla quale si esibiscono è, ovviamente, Rather Be. Idea carina se non fosse per la solita Rai che ha deciso anche oggi di ridurre al minimo il volume dei microfoni.

Continua anche la battaglia a colpi di tweet tra J Ax e Noemi: se il primo, settimana scorsa, ha tweettato il numero della collega la seconda, per ripicca, ha pensato bene di rendere pubblica una foto del rapper travestito da donna.  E intanto sono le 21:40. Riusciranno a proclamare il vincitore prima della fine dei Mondiali?

Prima manche:  ogni finalista eseguirà una cover. A rompere il ghiaccio Giorgia Pino con la sua versione di I try di Macy Gray. Raffaella non la vede come uno scoglio da superare per consentire al suo ragazzo di vincere: sono tutti belli, bravi e buoni. #crediamoci

Smooth criminal di Michael Jackson è il pezzo che la Carrà ha scelto per Tommaso Pini. Complimenti al genio talmente innovativo che ha deciso di vestire tutto il corpo di ballo come il cantante scomparso.  

E’ il turno di Suor Cristina, che per la prima volta si esibisce prima delle 22: un vero e proprio prodigio. Beautiful that way, colonna sonora del film da oscar La vita è bella, consente alla siciliana di portar a casa un’altra performance che rimarrà nella storia del programma.

Conclude il primo giro Giacomo Voli del #teamPelù con un arrangiamento di Nessun Dorma,  brano tratto dalla Turandot di Puccini. Mai titolo fu più azzeccato: di certo non riuscirò a prendere sonno se penserò a questa esibizione.

duetto col coachSenza chiudere il televoto, si passa alla seconda fase: il duetto col coach. Il turnover, presumibilmente, resta lo stesso e si parte da Giorgia & Noemi. La scelta ricade  su Ain’t no mountain high enough di Marvin Gaye.

It’s raining men è il duetto nel quale si cimentano Tommaso & Raffaella Carrà. Dietro di loro i ballerini si muovono come nemmeno in una banale coreografia di Just Dance! 

L’evergreen Gli anni degli 883 accoglie sul palco Suor Cristina & J Ax. L’idea carina finisce per oscurare la concorrente, costretta a fare da corista tra un freestyle e l’altro del suo coach.

Stairway to heaven dei Led Zeppelin consente a Giacomo & Piero Pelù di duettare insieme. Ax è particolarmente colpito dalla riuscita: “i veri rocker hanno potuto piangere lacrime al mascara“.

5 second of summerNon è ancora eccessivamente tardi e quindi possiamo ascoltare anche i 5 second of Summer che ci presentano, in anteprima mondiale, la loro nuova hit: Don’t stop. In webroom intanto ci sono tutti i concorrenti eliminati e, manco a dirlo, il post più retweettato è quello postato da Noemi.

Altra fase di gioco per i concorrenti in gara: l’inedito. Giorgia Pino è la prima a presentarcelo: il brano era stato pensato per Noemi che, invece, ha deciso di passarglielo. Uno scarto, praticamente. Se davvero vuoi, il titolo. Ed è improvvisamente Sanremo 2002.

The second is Tommaso Pini con la sua La perfezione non c’è. Singolo sicuramente da riascoltare, decisamente non da impatto proprio come annunciato in precedenza da Raffaella.

Lungo la riva è il titolo dell’inedito di Suor Cristina, scritto da Neffa in persona. Giusto per rispettare la legge che vede il vincitore cantare la song scritta dall’autore più famoso, nonchè quella più orecchiabile.

Piero Pelù ha scritto l’inedito di Giacomo Voli: Rimedio. Stile inconfondibile, ci si potrebbe cantare sopra Regina di cuori. La stessa che nel sentire certi acuti ordinerebbe ai suoi adepti di “tagliargli la testa”. 

Chiudiamo il televoto? Ma no, leggiamo i tweet cattivelli. Certo, a quanto pare non hanno ci hanno letto. Male, male. Lo stop arriva comunque alle 23:23.

giorgia pinoPassano, in ordine casuale, Tommaso Pini,  Suor Cristina e Giacomo Voli. GIORGIA PINO ELIMINATA. Noemi riesce anche quest’anno… ad arrivare quarta! 

Il televoto viene riaperto alle 23:33. Per convincere il pubblico da casa, ciascuno dei tre finalisti si esibirà con il pezzo eseguito alle blind auditions. E questo ci da modo di risentire Tommaso Pini in Summertime sadness di Lana Del Rey. 

Difficile scordarsi il momento in cui Suor Cristina si è fatta conoscere in Italia e in tutto il resto del mondo. Per chi non lo ricordasse eccola di nuovo sulle note di No one di Alicia Keys. 

Momento amarcord pure per Giacomo Voli che, alle blind, fu scelto da Pelù prima ancora di cantare. Motivo? I primi 4 beet di Rock’n roll, brano col quale decise di provarci e che gli ha aperto le porte di The Voice. 

Ancora pochi minuti per televotare. Nel mentre ascoltiamo Federico Russo, Piero Pelù e J Ax duettare su Spirito Libero dei Litfiba.

tommaso piniStop al televoto alle 23:57. Il risultato sarà dato dai voti pervenuti in questa sessione sommati a quelli della precedente. Passano, sempre in ordine casuale, Suor Cristina e Giacomo Voli. TOMMASO PINI TERZO CLASSIFICATO. Altro risultato identico allo scorso anno: Carrà medaglia di bronzo. 

Ultimo televoto, via a 00:05.  L’ultimo brano è quello che i due concorrenti hanno considerato il loro “pezzo forte durante i live”: What a feeling per Suor Cristina, Vivere il mio tempo per Giacomo Voli.

Don’t get me wrong è il nuovo singolo di Noemi, secondo estratto dall’album Made in London. Per consentire al pubblico da casa di esprimersi ulteriormente circa i due finalisti lo sentiamo.

Veloce collegamento con la webroom: la più urlata è la Scuccia, Voli il secondo. Più di 130mila tweet sono stati inviati. Stop al televoto a 00:30.

Suor CristinaVINCE LA SECONDA EDIZIONE DI THE VOICE OF ITALY… SUOR CRISTINA!!!!!!!! Primo J Ax, tra i tre litiganti l’ultimo arrivato gode! Pelù ancora secondo. La Scuccia è stata votata 62,30% degli italiani.

Si conclude così questa edizione… con un Padre Nostro collettivo recitato tutti insieme.  Risentiamo anche il suo inedito. E volge al termine pure la nostra cronaca di The Voice: grazie per averci seguito, al prossimo anno!

 

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account