cetraTerzo appuntamento con Reality Hits, la rubrica di Reality House che ogni sette giorni si propone di scovare i nuovi progetti dei partecipanti ai talent show italiani e stranieri. Oggi, tra gli altri, saltiamo dalla prima e all’ultima edizione di X Factor per ritrovare due gruppi vocali che hanno segnato la storia del programma.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=ICDAQrHEXKg” width=”560″ height=”315″ /]

Cluster, oltre che ottimi imitatori, sono anche un ottimo gruppo vocale – forse il migliore che abbia mai calcato il palco di X Factor. E il loro percorso è sempre stato intrecciato al talent di Simon Cowell: oltre ad aver ottenuto un dignitoso sesto posto nella prima edizione (e aver di conseguenza pubblicato un EP sotto Sony), negli ultimi anni hanno anche collaborato in alcune tracce di Marco Mengoni e Morgan. Per i Cluster però è arrivato il momento di tornare al mondo della musica da protagonisti: è infatti in radio Ti Sento, nuova interpretazione del celebre brano dei Matia Bazar riportato poi al successo da Luna Di Nardo. Come da tradizione il brano non fa uso di strumenti musicali, scelta azzardata ma, in questo caso come non mai, azzeccatissima.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=pq3JNN7J0qI” width=”560″ height=”315″ /]

Bo Bruce ha fatto il colpaccio: oltre ad essere ormai riconosciuta universalmente come la vincitrice morale della prima edizione di The Voice UK con due album da top ten all’attivo, la quasi Mrs O’Donoghue si prepara a conquistare – letteralmente – l’universo. La sua The Rage That’s In Us All è infatti entrata a far parte della colonna sonora di Star Trek Into Darkness, uscito oggi in gran parte del mondo e in arrivo nelle sale italiane soltanto a Giugno: il pezzo è una collaborazione con Gary Lightbody degli Snow Patrol che porta Bo lontana dall’indie-rock tipico della sua musica. Purtroppo ancora non è disponibile la versione completa del brano né è stato incluso nel suo recentissimo Before I Sleep, ma il trailer del film non lascia spazio ad alcun dubbio: Bo Bruce ha finalmente trovato la sua prima vera hit.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Dxj66MeA5vM” width=”560″ height=”315″ /]

Ci sono volute ben sei edizioni di X Factor per trovare una pop star, ma alla fine ne sono arrivate addirittura due: leDonatella sono probabilmente la più bella sorpresa dell’ultima edizione del talent show di Sky Uno. Pur senza virtuosismi vocali (e senza grandi numeri, considerando che l’album di debutto si è fermato al 40° posto della FIMI), le gemelle Provvedi sono sempre state al centro dell’attenzione: papabili Veline prima, ospiti dalla Bignardi poi, le Donatella non hanno mai rinnegato la loro anima pop ma, anzi, ne hanno fatto il loro principale punto di forza. Il video di Magic, loro ultimo singolo, è in questo senso la vetta di un percorso discograficamente ineccepibile: coloratissimo, illuminatissimo e ke$hissimo. Sarebbe un peccato venissero ignorate ancora una volta dal grande pubblico: fossi in loro, mi terrei libero per l’Eurovision 2014.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=8WzjSdJNzZY” width=”560″ height=”315″ /]

C’è una scuola di pensiero per cui The Voice non sarebbe altro che un’idea geniale (le Blind Audition) con intorno il più piatto dei talent show. Cosa sarebbe allora The Voice senza Blind Audition? Sarebbe Duets, il talent andato in onda sulla ABC la scorsa estate senza troppo clamore. E dire che i presupposti per uno show di grande impatto c’erano tutti (tra i giudici Kelly Clarkson e John Legend, non propriamente gli ultimi arrivati): a mancare era, appunto, un format solido e un cast all’altezza. Eppure Duets un vincitore l’ha prodotto, tale J Rome, pupillo di Jennifer ‘Chi?’ Nettles nonché quello-che-ha-fatto-piangere-la-Clarkson. Grazie alla vittoria a Duets, J Rome ha potuto pubblicare un trascurabilissimo pezzo r&b, One Night Stand, e soprattutto aprire un sito web che è il più grande photoshop disaster di cui potrete mai essere testimoni. Il brano, che “didn’t make the cut, but thought we’d release it for free to the fans”, è disponibile su iTunes a 0.99€.

Di Maxxeo

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2018 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account