Please consider registering
Guest

Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

Register Lost password?
sp_Feed sp_TopicIcon
The Lineup 2 - Vincitore a pag.34
Edre
Utente 2xP

Utenti +1
Forum Posts: 2821
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
561
19 aprile, 2021 - 18:12
sp_Permalink sp_Print

La Bottom 2 per Paradise Is Burning è:

PLASMA ANNA CALVI/ZALAGASPER, penultimo posto in classifica, ma col peggior rapporto spesa/punteggio.

ALBY e CRADLE OF FILTH/LOREENA MCKENNITT, ultimo posto nella classifica combinata tra pubblico e giuria.

@Plasma @Alby 

Da questo momento fino a domani alle 17:00 potrete, se lo ritenete necessario, motivare la vostra scelta in topic. I giudici e l'impiegato del mese potranno prendere spunto dalla vostra motivazione per la scelta per decidere chi licenziare

@AbiuraDiMe , in quanto impiegata del mese voterai insieme alla giuria e il tuo voto peserà 2 punti.

L'impiegato che uscirà salvo dalla Bottom 2 vincerà 50.000 € passando in semifinale.

Alby
Moderatore

Moderatore Junior
Forum Posts: 4728
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
562
19 aprile, 2021 - 18:16
sp_Permalink sp_Print

Complimenti ad Abiura per la vittoria! clap

Io mi consulto con la mia equipe di avvocati per scrivere l'arringa e vi dico tutto rofl. Nel frattempo in bocca al lupo a Plasma! hug

lukeyyy
Utente 2xP

Utenti +2
Forum Posts: 2523
Member Since:
16 gennaio, 2021
sp_UserOnlineSmall Online
563
19 aprile, 2021 - 18:17
sp_Permalink sp_Print

I miei complimenti ad Abiura e al suo percorso eccellente clap

Gli Zalagasper ultimi per la giuria? Erano letteralmente i miei prefe del concerto toofunny2buona fortuna ad Alby e Plasma hug

Krishoes
Utente 9xP

Utente
Forum Posts: 9431
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
564
19 aprile, 2021 - 18:24
sp_Permalink sp_Print

Io che accedo alla semifinale?

A true miracle. Grazie a chi mi ha permesso di arrivare qui, un SAFE che per me equivale a una WIN! smitten

Complimenti ad Abiura, LA macchina da guerra di The Lineup 2rofl

In bocca al lupo Alby e Plasma, ballottaggio tostissimohug

CrYs
Utente PLATINO

Utente
Forum Posts: 1933
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
565
19 aprile, 2021 - 18:29
sp_Permalink sp_Print

Complimentoni per la seconda vittoria di Abiura clap2heart

Un abbraccione ai due ballotta di, un grandissimo in bocca al lupohug

Alabama Monroe
Utente 5xP

Utente
Forum Posts: 5250
Member Since:
30 novembre, 2019
sp_UserOfflineSmall Offline
566
19 aprile, 2021 - 18:39
sp_Permalink sp_Print

Complimenti Abiura per questa tua seconda vittoria, sei una WonderWoman ahh

Ringrazio tutti per i commenti, sia quelli positivi che quelli più critici, alle mie due proposte. Le avevo pronte nel cassetto da tempo e finalmente le ho potuto tirar fuori.

In bocca al lupo ad Alby e Plasma (bella scelta gli Zalagasper, sorpreso di vederli ultimi onestamentepiango2)

Plasma
Utente PLATINO

Utente
Forum Posts: 1762
Member Since:
8 febbraio, 2020
sp_UserOfflineSmall Offline
567
19 aprile, 2021 - 18:44
sp_Permalink sp_Print

Here we are! Neo-tamponati, neo-ballottanti, oggi ho fatto incetta di emozioni nuove. E per entrambe le circostanze avrò l’esito domani lol

Nessuna descrizione disponibile.

Non ho nulla da recriminare ai votanti, nulla da recriminare alle mie scelte, che rifarei: siamo ormai arrivati ad un punto della gara in cui il confronto per analogia e sottigliezze è sacrosanto e una posizione in classifica, anche considerando i commenti raccolti nel topic che non ho trovato poi così invalidanti, non è da prendere come una stroncatura in toto della performance, anzi, ne colgo l’aspetto positivo e ringrazio chiunque abbia trovato idonee le mie due canzoni o anche una sola di esse. 

Ho da subito pensato che una canzone rock compulsiva per l’inferno e una ballad essenziale e musicalmente scevra di orpelli per il paradiso fossero le due scelte più immediate e inevitabilmente funzionali per riprodurre il mood richiesto, ma ho voluto comunque portare due generi meno istantanei rispetto allo stato d’animo cercato, pagando forse nel confronto con scelte più safe e ragionate, ma mi sono voluto comunque prendere il rischio e lasciarmi ispirare da quel “brani di qualsiasi genere” presente nel report, pur immaginando che i generi premiati sarebbero stati quelli ai due antipodi, per automatica associazione emotiva. E magari è giusto così, ma ho voluto comunque dare una mia sfumatura allo stato d’animo e renderlo ancora più personale e sfaccettato, interpretandolo in funzione della mia sensibilità, forse più incline alle mezze misure che agli estremismi.

C’è un continuum e una complementarità tra Alpha e come to me, sono due facce della stessa medaglia: l’amore. Sono partito da questo tema e l’ho sviluppato nelle sue due diverse accezioni, quella più passionale e libidinosa per l’inferno, quella più pura e incontaminata per il paradiso. Da una parte abbiamo una donna che non deve chiedere, che mira a soddisfare l’ancestrale appetito uditivo del pubblico +18, non conservatore, del lotto inferno, che chiedeva oltraggio, perdizione e libertinaggio finendo per essere traghettati, su provocazione di Anna Calvi, nel cerchio dei lussuriosi, il secondo dell’inferno. Dall’altra parte abbiamo una giovane coppia, d’arte e anche nella vita, che dipinge con leggiadre spennellate vocali la dinamica della vita di coppia, basata sulla complicità, l’intesa, la ricerca continua di conferme nell’altro, l’intimità emotiva e fisica (sì, è vero, c’erano dei timidi rimandi “corporali” anche qui, perché attenzione, non c’è clausura nell’amore, fa anche questo parte della vita di una coppia destinata al paradiso ed è uno dei suoi mille aspetti se non vissuto come esigenza primordiale fine a se stessa, ma proprio come completamento di un sentimento). Il leitmotiv era proprio quello di dipingere i surrogati positivi e negativi dell’amore, da una parte venduto come desiderio peccaminoso, come mercificazione di un corpo, dall’altra posto a coronazione di un progetto di vita, di un perfezionamento emotivo tra due anime che si sono scelte.

Sulla parte musicale, Alpha non esplode subito in fuochi d’artificio, è vero: mi piaceva creare un crescendo dinamico fino all’esplosione di chitarre dello special perché è più vicino alla mia idea di rock, basata sul voler creare un’atmosfera, inizialmente cupa ma sensuale, fino a raggiungere un punto di saturazione in cui la fiamma infernale sul palco avrebbe raggiunto il suo apice e dominato ogni punto dello staging, senza per forza urlare “Dracarys” all’arrangiamento sin dal secondo 1, perché avrebbe dal mio punto di vista appiattito il racconto senza creare lo sviluppo infernale in crescendo per il quale ho voluto optare. Spiazzante credo lo sia nella misura in cui il brano parte in un modo e prende tutt’altra direzione, rivelando un’evoluzione inaspettata, passando da momenti soft a momenti di scarica totale di adrenalina. E perché insomma, l’attesa del piacere è essa stessa il piacere e questo senso di attesa è stato volutamente permeato dal graduale raggiungimento del climax musicale, in una sorta di metafora strutturale che rispecchiasse il concept di fondo. La mia idea di inferno è questa, una sorta di percorso a tappe: ti attiro nel peccato, ti induco in tentazione, e poi, a saturazione afrodisiaca ottenuta, ti faccio raggiungere il punto nevralgico, l’impeto massimo, in un gioco dinamico, per mio gusto, molto intrigante:

Sulla parte musicale di come to me penso sia pura soggettività di percezione. Per me riesce nell’intento di risultare eterea, rarefatta e delicata nonostante quei minimal synth, nonostante goda di una scansione ritmica e nonostante si tratti di musica analogica e non acustica. Tra l’altro quei minimal synth li trovo particolarmente funzionali alle kinetic lights di cui si faceva menzione nel report, ci immagino proprio un gioco di soluzioni visive curato ad hoc! Certo, non sono gli ingredienti tipici della consueta ballad spoglia ed essenziale, ma ciò non implica che non possano altrettanto condurre ad uno stato emotivo di rilassamento sensoriale e psichico. Anzi, farlo con una traccia elettronica penso sia molto più difficile: bisogna saper dosare le intensità, non eccedere con il campionatore, adattare le livellature vocali all’impianto sonoro, e secondo me Gašper riesce nell’intento restituendoci una traccia che, ascoltata ad occhi chiusi, non solo mi rilassa e mi distoglie da tutti i turbamenti della giornata, ma mi proietta proprio altrove, in quei frame di paradiso terrestre immortalati nel videoclip, dove la natura si intreccia alla loro dimensione casalinga, creando una realtà ideale onirica e sognante, proprio come la canzone. La trovo anche ricercata a suo modo, il giusto; se per poco ricercata si intende minimal non sono troppo d’accordo perché essere minimal nell’elettronica è una forma di ricercatezza. Una traccia ancora più complessa di così in quanto a ricerca sonora avrebbe addensato l’atmosfera, rompendo quella patina di leggerezza che permea il mood del brano e che le conferisce quell’aurea eterea.

Per il resto, loro sono davvero il mio alter ego: hanno tutto, sono risolti, sentimentalmente realizzati, ma non si accontentano mai, non sprizzano simpatia da tutti i pori e sembrano sempre dominati, negli sguardi, da una malinconia di fondo e da un’insoddisfazione latente. lol Niente, mi fa ridere troppo questa cosa, perché je suis zalagasper, li sento molto vicini a me come attitudine e non potevo sottovalutare questa calamità naturale che esercitano nei miei confronti. Li trovo pazzeschi, hanno un’immagine a dir poco ipnotica e questo contrasto tra la matrice luminosa, edificante dei loro testi, la pacatezza della musica e la loro immagine tormentata mi dona un’esperienza artistica enigmatica e seducente, un dialogo armonico di contraddizioni che si incastrano con disinvoltura.

Continuerei per ore, perché parlare di musica è una delle mie passioni più grandi, mi coinvolge come poche altre cose, e creare un confronto intorno ad essa è per me un feticismo, un motivo di arricchimento personale, e questa è fondamentalmente la ragione per cui ho argomentato le mie scelte anche quando mi sono trovato in safe zone e non era necessario: volevo davvero che si capisse di volta in volta il mio processo di selezione anche quando è sembrato meno impattante.

Dovendo tirare le somme, sono davvero contento del mio percorso, in primis perché mi ha fatto conoscere nuova musica in fase di ricerca che altrimenti non avrei forse mai intercettato e poi perché mi ha permesso di spogliarmi di alcuni pregiudizi: è stato terapeutico perché una traccia come Rosa splendore in altri contesti l’avrei stigmatizzata in malo modo, conoscendomi l’avrei additata come una canzonetta trash, e invece mi sono sorpreso di me stesso nell’apprezzarla, individuando un’essenza complessa, ricca di riferimenti e citazioni, una produzione trippeggiante, tutto un lavoro di fondo che tradisce un’apparenza superficiale e pacchiana. Lo definirei un percorso in crescendo: in otto concerti ho avuto un piccolo momento di down (il mio unico low è stato il quartultimo posto ottenuto con Sampha per AnorMALE) ma anche un paio di soddisfazioni (il successo di Su Yunying, che ho proposto al mio team per Pale Blue DOT, e di M I C K E Y. Woodbridge per settimanadella.midi mi hanno davvero svoltato quest’esperienza, dandomi uno sprint motivazionale in più), e insomma, ho costruito dei nuovi rapporti e solidificato degli altri, per cui il mio è un bilancio assolutamente positivo sotto tutti i fronti, un’esperienza totalizzante, a cui continuerei volentieri a dare il mio apporto qualora fossi promosso al prossimo concerto. heart

Faccio il mio in bocca al lupo ad Alby hug e, che dire, first we’ll cuddle and then we’ll see.

unnamed.jpg

Fob92

Moderatore - Mentore

Moderatore
Forum Posts: 19217
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
568
19 aprile, 2021 - 18:56
sp_Permalink sp_Print

Complimenti sinceri e vivissimi ad @AbiuraDiMe! Abbinamenti alla mano, non avrei immaginato un nome diverso per l'Impiegato di questo mese. clap2clap2clap2 

Alpha
Utente ORO

Utente
Forum Posts: 525
Member Since:
30 aprile, 2020
sp_UserOfflineSmall Offline
569
19 aprile, 2021 - 20:10
sp_Permalink sp_Print

Bravissima abiura, complimenti!! clap2
Ho trovato questo concerto basato sul concept del dualismo inferno/paradiso davvero molto interessante. Devo dire che, tra le due, ho avuto una particolare predilezione per la playlist Inferno (e non solo perché, tra i brani, c'ero anch'io lol). Ho apprezzato la sensualità tentatrice della proposta di Anna Calvi che, pur con sonorità diverse, ho ritrovato anche in Ramsey. Il brano di Louisahhh, con quella cadenza ritmica lenta e potente, sembra scandire una vera e propria discesa negli inferi. Oscuro e nichilista, il brano industrial noise di Pharmakon mi riporta alla mente i primi lavori dei Throbbing Gristle, precursori del genere a fine anni '70 (plauso speciale da parte mia a @Krishoes per aver portato questo sound nel Contest smitten). Interessante anche il brano di Miss Keta, mentre magari mi ha sorpreso meno ritrovare i Cradle of Firth, pur trovando il brano davvero monumentale.

Per la playlist Paradiso, i brani di zalagasper (mio personale #1 di questa playlist), Enya e Loreena McKennitt sono quelli che, in modi diversi, più mi hanno ricondotto a una dimensione "paradisiaca" con una nota di merito per Ghostly Kisses, che adoro, e che mi trasmette, in aggiunta, una sfumatura particolarmente malinconica.

Ne approfitto per fare un grandissimo in bocca al lupo ad Alby e Plasma! hug

AbiuraDiMe
Utente

Utente
Forum Posts: 196
Member Since:
31 marzo, 2020
sp_UserOfflineSmall Offline
570
19 aprile, 2021 - 21:10
sp_Permalink sp_Print

Grazie a tutti hug
E un grande in bocca al lupo ad Alby e Plasma heart

Alby
Moderatore

Moderatore Junior
Forum Posts: 4728
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
571
19 aprile, 2021 - 21:48
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Voglio partire dicendo che io ho amato alla follia queste mie due scelte. Ci ho lavorato con grandissima cura e, quando le ho riascoltate per l'ennesima volta a concerto pubblicato, mi sono sentito davvero appagato e consapevole di aver fatto un ottimo lavoro. Questo per me è molto importante, poiché è fondamentale presentare qualcosa di cui si possa essere soddisfatti. Trovo che sia il punto di partenza, perché se fossi io il primo a non crederci non comincerei neanche a scrivere questo papiro per cercare di condividere con voi il processo di scelta e di costruzione della proposta, cercando di difendere la mia performance nella consapevolezza dei suoi rischi e inevitabilmente anche dei suoi sbagli, che pure riconosco. Quindi, il primo assunto da cui voglio partire è che io sento di aver fatto un discorso sensato e di aver ottenuto sul palco qualcosa che ho amato mettere e ritrovare in scena. A posto con questo, poi nel confronto con gli altri va benissimo arrivare anche ultimi. Sarei stato davvero arrabbiato con me stesso se fossi finito ultimo sapendo di aver portato sul palco qualcosa che non rispecchiasse la mia idea o le mie intenzioni, qualcosa che io per primo non avrei ritenuto forte e competitivo, o per cui avrei sentito di non aver dato il massimo.

I primi commenti sono stati un po' una doccia fredda, ma non perché mi aspettassi l'elogio delle mie scelte su quelle degli altri, ma perché sono state un po' considerate quasi delle scelte sbagliate e mi è dispiaciuto che non ne venisse colto qualcosa, ciò che a mio giudizio le rende scelte non soltanto giuste e pertinenti, ma anche interessanti. Con l'arrivo di altri commenti, in particolare quelli di Fob e di Mone, sono invece stato molto felice sia perché compensavano i commenti più duri, sia soprattutto perché ho sentito che alcune ragioni delle scelte sono state colte in pieno e che quindi il mio lavoro è riuscito a trasmettere qualcosa. Mi sono sentito connesso in questo, sulla stessa lunghezza d’onda, e per me è stato un riconoscimento enorme. Spero adesso di riuscire a condividere al meglio con voi tutto il senso di questo progetto.

Parlo di scelte fatte con cura e di progetto perché è così che ho avvertito la mia proposta all’interno del concerto, anche proprio in chiave logistica, organizzativa, artistica e aziendale. So bene che una Lineup si costruisce con criterio e che Edre fa altrettanto e in fase di scelta, mentre si delineavano i nomi dei Cradle of Filth e di Loreena ho avvertito, sentito e sperato che ne potesse uscire fuori un discorso molto interessante e che lavorando sulle mie scelte avrei potuto puntare ad ottenere un effetto che, quando il concerto è stato pubblicato, si è effettivamente verificato, ossia quello di vedere le mie due scelte nell’ordine esatto in cui speravo uscissero. Il gioco si chiama The Lineup e questa specifica Lineup, questo specifico concerto, ruotava attorno ad un momento cruciale, quello della mezzanotte, quello che traccia il confine tra Halloween e Ognissanti, tra spiriti e anime, tra dannati e santi, tra profano e sacro, tra male e bene. Una notte e un concerto in bilico tra due mondi con lo spartiacque della mezzanotte, il punto cruciale del concerto e anche quello più difficile perché di punto in bianco c’era da risolvere il problema di passare da un certo tipo di linguaggio ad un altro totalmente opposto. Lavorando sulle mie scelte ho ambito (e con mia gioia ottenuto) a cercare di assicurarmi questo turning point. Se avete notato, la mia scelta Inferno è quella subito prima della mezzanotte, mentre la mia scelta Paradiso è quella subito dopo la mezzanotte. Non ho basato esclusivamente le mie scelte su questo, ma sinceramente era qualcosa che ho cercato di ottenere lavorando sulla tipologia di artisti, sulla tipologia delle canzoni, sui loro significati, persino sui loro stessi titoli e sulla loro durata (sono le due canzoni più lunghe, come ha notato Fob) e parlando di durata ho praticamente monopolizzato il momento più importante del concerto per circa 20 minuti dando un senso ed un significato a questo fondamentale momento di passaggio e un po’ all’intero concept del concerto. Non ho chiaramente lavorato giocandomi tutto su questo, però sinceramente è una cosa che speravo succedesse, che ritenevo interessante e positiva qualora fosse successa poiché incarnava un discorso, e che effettivamente è successa, perché effettivamente le mie due scelte possono considerarsi speculari in qualche modo e se fossero finite in posizione diverse il concerto avrebbe un po’ mancato un’occasione.

Quella dei Cradle of Filth ha nel titolo la parola “Heaven”, Paradiso, ma è un Paradiso fatto a pezzi dal male che, stanco di essere assoggettato dal bene, prende il sopravvento, l’istinto sulla ragione, l’egoismo sul buon senso, con questo “Attacchiamo!” urlato dal palco che cerca di parlare alla pancia di chi ascolta. D’altro canto, il brano di Loreena ha nel titolo “Dark Night”, ma tra le prime parole del testo si fa riferimento ad una “flame”, che stavolta non è una fiamma infernale, bensì la fiamma calorosa dell’amore in una notte che è la notte amica, invocata come guida in concomitanza di questa particolare mezzanotte del concerto appena scoccata e che raccoglie il pubblico in un’atmosfera di serenità e di pace ritrovata. Nella prima canzone abbiamo l’oscurità che prende il sopravvento, nella seconda canzone abbiamo l’idea dell’amore che torna a far luce tra le tenebre dell’anima, un buio da cui possiamo trarre la forza per guidarci nel giusto. Attenzione, Inferno e Paradiso non hanno nulla a che fare (non necessariamente) con la loro accezione religiosa. In senso lato rappresentano la lotta interna ad ognuno di noi tra bene e male, che allo stesso tempo lottano e coesistono, così come in questo concerto, che io ho concepito subito come un’occasione profonda per poter riflettere e trattare in musica anche su temi così alti. Motivo per cui, ad esempio, non ho ritenuto particolarmente necessario affidarmi a brani recenti o ad artisti giovani. Il concerto non dava nessuna specifica su questo, ma ci diceva solo che era rivolto ad un pubblico maggiore di 18 anni … o meglio, ad un pubblico non minore di 18, che ha una sfumatura ancora diversa e permette di ragionare su un target anche un po’ più maturo e istruito. Se c’era un’occasione per spaziare con gli anni, questa mi sembrava super indicata.

Entro nello specifico degli artisti e delle canzoni.

Parto dai Cradle of Filth. Sono stati criticati nei commenti perché sono un nome e un genere scontato, che ci si aspettava. È stato usato anche il termine cliché. Non li ho scelti per faciloneria, ma perché sono una band che ha un grandissimo senso avere presente in un contesto del genere che, per quanto ne sappiamo, non è un concerto che si ripete ogni anno, ma un unicum. Mi è sembrato sacrosanto portare sul palco una delle band storiche e iconiche, tra le più emblematiche e più autorevoli, tra quelle che hanno costruito la loro carriera trattando temi del genere, riconducibili a scenari infernali. Un nome con una storia e un rispetto tale nell’ambito del genere che mai e poi mai sarebbe risultato caricaturale, proprio in nome del peso specifico che storicamente occupa in quella fetta di universo musicale. È stato osservato che forse erano un nome prevedibile e che ci si aspettava, ma lo si aspettava, in fondo, per una ragione ben precisa, perché in un concerto del genere non poteva mancare una rappresentanza del genere principe legato a queste suggestioni. Nel momento in cui si sta costruendo un concerto di questo tipo in cui si cercano di creare la sensazione di essere all’inferno, in cui si cercano sonorità e suoni infernali, disturbanti, che possano mettere quasi a disagio, in cui si cercano temi e immagini testuali estremi, non ho potuto fare a meno di pensare “Go big!”, facciamolo veramente l’inferno, spingiamo, non edulcoriamo niente con proposte che “beh, sì dai, effettivamente ricorda un po’ qualcosa di infernale”. Con i Cradle of Filth invece non c’è dubbio, siamo proprio all’inferno. E ci siamo non con un nome qualunque, ma con l’eccellenza del genere, una band che è stata veramente molto attaccata per i riferimenti forti e blasfemi, ma che nell’economia di questo concerto non è qui per fare la pura presenza didascalica. Il brano, come detto, è frutto di una ricerca precisa e si presta perfettamente a letture molto più intime e profonde rispetto alla pura immagine dei demoni che invadono il Paradiso. Si tratta di un brano di grandissimo impatto dove, oltre alle sonorità e all’interpretazione, gioca il suo ruolo anche la durata estesissima, che sicuramente rende molto più efficacemente il senso di infernalità, quasi una pena da cui non si riesce a sfuggire e che prolunga il senso di oppressione, quella sensazione che qualcosa di unconfortable sta succedendo. Sulla prevedibilità degli artisti e del genere ci tengo ad aggiungere che non necessariamente la prevedibilità è qualcosa di negativo, ma anzi, è quasi la riprova che è un qualcosa di calzante a pennello. Si va ai concerti non solo per essere sorpresi, ma anche perché ci si aspetta determinate cose. Nessuno, ad esempio, direbbe che Guccini è prevedibile e scontato ad un concerto di cantautori emiliani. C’è sicuramente spazio per ascoltare, apprezzare e premiare qualcosa di alternativo e di sorprendente, ma non per questo bisogna scongiurare il classico, a maggior ragione se ha un background che lo porta a pieno titolo su un palco simile, un evento raro in cui tra l’altro è anche giusto che ci sia una band simbolica di una nicchia che difficilmente potrebbe trovare occasioni del genere in cui potersi esprimere e trovare voce.

Passando a Loreena, con lei non c’è ugualmente alcun dubbio che ci troviamo di fronte ad un signor nome (colgo l’occasione per dire che i Cradle e Loreena sono due pilastri nei loro campi musicali e che per entrambi ho speso il minimo). Non c’è alcun dubbio nemmeno sul fatto che per presenza scenica, voce, strumentazione (mi riferisco in particolare all’arpa, nella sua essenza acustica, ma anche proprio come pure impatto visivo) non possiamo essere in alcun altro posto se non in Paradiso. The Dark Night Of The Soul ha qualcosa di celestiale, di sereno, di rilassante. Anche in questo caso si tratta di una canzone molto lunga che quasi dolcemente ti culla in questa notte che però non è ostile, ma calorosa e accogliente. Io me lo immagino come un momento bellissimo e raccolto, sotto al palco, con Loreena vestita di bianco tra il fumo mentre suona la sua arpa e canta come un angelo illuminata dall’azzurro. È vero che la canzone riprende una preghiera, ma trovo che sia soltanto una delle letture della canzone, ed anche una lettura non così immediata che può effettivamente balzare all’attenzione se si va a googlare (e con questo non critico Foski che l’ha fatto, anzi, è quello che mi aspetto che da giudice faccia), è anche vero però che il pubblico lì per lì dia alla canzone un’interpretazione del tutto diversa, che effettivamente ha, non per forza religioso, magari soltanto mistico o spirituale, o magari nemmeno, intendendo la forza dell’amore semplicemente come la forza dell’amore per un’altra persona. La canzone infatti parla, sul piano generale, dell’uscita dal buio, della riscoperta della pace attraverso l’amore, uno stato d’animo in grado di affrontare i momenti oscuri. Un qualcosa che può benissimo non riguardare la religione, ma che comunque non stona del tutto con il carattere generale del concerto, che ha sicuramente una componente anche spirituale/riflessiva/filosofica. Non c’è bisogno di essere religiosi per aver provato in noi stessi la sensazione di essere in bilico tra oscurità e luce. Non credo quindi che il pubblico del concerto Inferno sia turbato da questo, così come non credo che il pubblico del concerto Paradiso possa essere turbato dalle proposte infernali, perché semplicemente non c’è un concerto Inferno con il suo pubblico, così come non c’è un concerto Paradiso con il suo, bensì un unico concerto con un unico pubblico in cui il discorso che si tenta di fare è un discorso globale che tiene conto delle due sfere che si attraggono e si respingono. Così come Loreena e i Cradle, e le loro rispettive canzoni, sono le due cose musicalmente e concettualmente più distanti possibili, ma indubbiamente anche vicine, legate e affini in questo bizzarro concerto e, volendo, in questo bizzarro testacoda di mezzanotte in cui c’è lo switch di atmosfere.

Questo, con le sue virtù e le sue defaillance, è il mondo dietro le mie due scelte. Spero davvero che possano essere risultate un po’ più chiare e sensate rispetto al concerto a cui abbiamo assistito e che questa spiegazione sia servita a darle un pochino più di credito da parte di quelli che magari non erano stati convinti. Ovviamente spero di restare in gioco, credo si sia visto che, qualche volta con successo, qualche altra prendendo delle cantonate, mi ci sto applicando con grande passione e serietà, cercando sempre di pensare in modo polidimensionale, di vedere oltre, e cercando quando possibile di proporre anche dei pensieri e delle visioni che possono svilupparsi a partire dai pezzi. 

Edre
Utente 2xP

Utenti +1
Forum Posts: 2821
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
572
20 aprile, 2021 - 11:04
sp_Permalink sp_Print

Nell'attesa dei risultati, rispondo pubblicamente a una domanda che mi è stata già posta da due impiegati.

In semifinale la spesa conterà qualcosa?

No, la semifinale si baserà solo sulla classifica. A prescindere dalla spesa, il primo posto passerà direttamente, secondo e terzo si sfideranno con la giuria e gli ultimi tre rimasti si sfideranno con pubblico e impiegato del mese. Potete spendere quanto volete, quindi, senza paura di ripercussioni!

Non è una cattiva idea farlo ora, tra l'altro, se lo ritenete necessario: in finale al vostro budget si aggiungerà una quota aggiuntiva molto consistente (stesso meccanismo dello scorso anno), data dalla somma di tutti i budget "lasciati" dagli eliminati, quindi avrete modo di recuperare qualora dopo questo concerto restiate a corto di soldi.

Edre
Utente 2xP

Utenti +1
Forum Posts: 2821
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
573
20 aprile, 2021 - 17:23
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Ho ricevuto i pareri dell'Impiegata del mese e della Supervisory Board. Ricordo che il parere dell'IDM vale 2.

 

ELIMINAZIONE

 

Supervisory Board

604cc24209856-bpfull.png

Al netto del vostro andamento e delle mie preferenze, che vi pongono pressoché sullo stesso piano, vedo in Alby un approccio più concreto e più eterogeneo, che mi incuriosisce di più. Per questo elimino Plasma.

604cc2d9e8a2f-bpfull.png

Prendere una decisione ad un passo dalla semifinale è dura soprattutto adesso che il cerchio si stringe.
Del concerto appena concluso, ho apprezzato le scelte di Plasma tanto che è riuscito a salire nelle mie classifiche personali
mentre la ''batosta' Alby mi ha sconvolto, i brani portati, a mio parere sono stati i meno centrati dell’intera lineup.
Lo scontro quindi è tra la mia top e le mie bottom, ma siamo ad un punto in cui è giusto considerare costanza e percorsi.
Nel corso delle varie line up ho delineato un persorso più coerente da parte di un dipendente che si è posizionato spesso tra i miei safe/high rispetto al suo ''rivale''.
Sperando che questo incidente possa dargli la giusta spinta necessaria per affrontare il prossimo round, salvo Alby ed elimino Plasma.

604df2881f9ae-bpfull.png

Inutile dire che a questo punto è ancora più difficile votare e che chiunque esca perdiamo un gran giocatore. Devo ammettere che avete spiegato benissimo le ragioni dietro le vostre scelte nell’ultimo concerto e che quindi non posso appigliarmi a questo. Valuterò il percorso nella sua totalità e dunque chi mi ha convinto di più nel complesso. Andando indietro coi concerti, ho constatato che ho avuto più difficoltà a comprendere diverse scelte di Plasma. In quanto al mero gusto musicale mi son piaciute molto tutte le sue proposte, ma spesso son quelle che ho trovato meno a fuoco, anche rispetto al report. Alby ha cannato qualche proposta, ma ha sparato anche qualche bel colpo, da me molto apprezzato, per quanto mi riguarda. Per questo, salvo Alby e purtroppo devo licenziare Plasma.

 

Impiegata del mese

606db2b00c3b3-bpfull.jpg

AbiuraDiMe

Innanzitutto ci tengo a ringraziare Alby e Plasma per le loro arringhe, è sempre bello leggere del percorso che porta ad una determinata scelta, a maggior ragione in questo concerto in cui la scelta era doppia. Ho trovato molto interessante il racconto di Plasma che dipinge le varie sfaccettature dell'amore, sentimento incredibilmente complesso che appartiene al Paradiso tanto quanto appartiene all'Inferno. E ho apprezzato anche il viaggio di Alby, tra luci e ombre dell'animo umano che talvolta si intrecciano e si scambiano di posto, proprio come le parole delle canzoni. 

L'eliminazione è la parte peggiore del gioco, soprattutto ora che siamo agli sgoccioli.
Nel fare la mia scelta ho deciso di  premiare chi, con le sue proposte, mi ha aiutato maggiormente a costruire una visione di Inferno e Paradiso. 
In questo senso credo che Plasma, sia riuscito ad aggiungere un tassello mancante in questo puzzle: il peccato della lussuria da un lato e dall'altro una visione dell'amore innocente e sincera, e proprio per questo leggera e spensierata.
Spero che Alby non me ne voglia, ma salvo Plasma.

 

 

Il settimo impiegato a dover lasciare la Board è dunque...

@Plasma con 3 voti a sfavore

Il budget di  385.492 € lasciato dall'impiegato si aggiunge a un fondo cassa che potrà servire in futuro.

Inutile dire che più si vada avanti, più sia difficile trovare una quadra all'eliminazione, più dispiace quando qualcuno di voi lascia il gioco. Al netto di tutta l'esperienza, ho trovato che la tua visione nei concerti e la scelta dei brani sia sempre stata estremamente originale, pur mantenendoti bene in report. Hai sempre rischiato con scelte che riuscissero a conciliare le richieste e il gusto personale, e questo, a prescindere dai risultati, è la cosa più importante all'interno del gioco.

Sono certo che molte delle tue scelte, proprio perché spesso polarizzanti, siano rimaste impresse a qualcuno, che sia parte del pubblico o della giuria, e, anche qua, è un obiettivo assolutamente non trascurabile. Quindi davvero, complimenti! Si tratta comunque di un ottimo piazzamento in un'edizione davvero molto, molto competitiva. E spero davvero continuerai a seguire il gioco e a sostenere i tuoi colleghi perché sono veramente curioso di leggere i tuoi commenti alle prossime scelte, credo potrai dare delle interpretazioni interessanti al pari dei brani che hai proposto!

 

@Alby , sei salvo, complimenti! clap Puoi accodarti agli altri nella scelta per VeglioNextGen e aggiungi al tuo budget 50.000 €.

Al secondo post del topic trovate il budget aggiornato.

Alby
Moderatore

Moderatore Junior
Forum Posts: 4728
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOfflineSmall Offline
574
20 aprile, 2021 - 17:40
sp_Permalink sp_Print

Grazie mille davvero heart ... sono felicissimo di poter proseguire e di potermela giocare al prossimo concerto! excited

@Plasma ti rinnovo i complimenti per l'ottimo gioco, hai piazzato delle scelte molto belle, non ultimo in questo concerto, e ti sei dimostrato un avversario tosto, agguerrito e stimolante heart

 

lukeyyy
Utente 2xP

Utenti +2
Forum Posts: 2523
Member Since:
16 gennaio, 2021
sp_UserOnlineSmall Online
575
20 aprile, 2021 - 18:03
sp_Permalink sp_Print

Bravo Alby ma soprattutto un abbraccio a Plasma che ha fatto un percorso pazzesco hug 

Plasma
Utente PLATINO

Utente
Forum Posts: 1762
Member Since:
8 febbraio, 2020
sp_UserOfflineSmall Offline
576
20 aprile, 2021 - 19:53
sp_Permalink sp_Print

Grazie grazie grazie grazie, sento di non poter dire nient'altro. heart

Ad Edre per avermi sopportato e supportato, al pubblico per aver sempre capito le mie scelte, ma davvero sempre, che tesori! Ai miei colleghi impiegati che sono scioccati e/o incavolati per la mia eliminazione più di quanto lo sia io lol, a tutti per avermi regalato questo mese meraviglioso e ricco di full immersion musicali.

Ero pronto e consapevole, super preparato, non per altro la mia arringa era più un bilancio che un appello, ma va benissimo così, è la mia prima edizione e non mi attribuivo più di due concerti di sopravvivenza, lieto di essere stato smentito e spero di poter essere comunque dei vostri in un modo o nell'altro in queste battute finali. hug

Complimenti ad Alby e buona semifinale ai cinque superstiti!  

edorf
Utente 4xP

Utenti +1
Forum Posts: 4706
Member Since:
5 aprile, 2018
sp_UserOfflineSmall Offline
577
20 aprile, 2021 - 19:59
sp_Permalink sp_Print

Complimenti ad @Alby per il passaggioclap2

Un abbraccio a @Plasma hug

Fob92

Moderatore - Mentore

Moderatore
Forum Posts: 19217
Member Since:
7 agosto, 2013
sp_UserOnlineSmall Online
578
20 aprile, 2021 - 20:08
sp_Permalink sp_Print sp_EditHistory

Plasma

giphy.gif

Se ne va uno dei protagonisti di questa edizione. Ti sei messo in gioco (e tanto) e l'ho apprezzato molto. Spero che continuerai a consegnarci il tuo punto di vista anche sui prossimi concerti perché l'ho sempre trovato interessante. È stato un piacere averti alla DoT! hug

Casadelvino
Utente 7xP

Utente
Forum Posts: 7571
Member Since:
5 febbraio, 2018
sp_UserOfflineSmall Offline
579
20 aprile, 2021 - 20:12
sp_Permalink sp_Print

Bravo Albyclaphug

Plasmaheart

Plasma
Utente PLATINO

Utente
Forum Posts: 1762
Member Since:
8 febbraio, 2020
sp_UserOfflineSmall Offline
580
20 aprile, 2021 - 21:06
sp_Permalink sp_Print

Fob92 ha detto
Plasma

giphy.gif

Se ne va uno dei protagonisti di questa edizione. Ti sei messo in gioco (e tanto) e l'ho apprezzato molto. Spero che continuerai a consegnarci il tuo punto di vista anche sui prossimi concerti perché l'ho sempre trovato interessante. È stato un piacere averti alla DoT! hug  

Altroché, sarò il più critico commentatore del prossimo concerto! chiaraf_png (toh, finalmente l'ho usato anch'io sto meme)

 

Vi lascio con la canzone che molto probabilmente avrei portato per Synthesis, che avrei ballato da solo nel privè sentendola in cuffia mentre sulla dancefloor tutti si sarebbero scatenati su qualcosa di più serrato jamming

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 2564

Currently Online: Alex87, Fob92, terry91, amers, chanel, rege, Juventino95, Olimpico85, BlueBlau, Mirton, Reputation1989, KOWALSKI, Gabbo, shoshie90, lukeyyy, Goingtosleep
174 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Members Birthdays
sp_BirthdayIcon
Today: None
Upcoming: None

Top Posters:

Olimpico85: 30028

pesca: 25952

pazzoreality: 24093

Teolino: 22649

xello: 22317

Newest Members:

ngocbich

JinstKebe

SanahGrat

Houda

vertage dialer

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 153

Topics: 20895

Posts: 1091943

 

Member Stats:

Guest Posters: 7

Members: 18254

Moderators: 9

Admins: 3

Administrators: RealityHouse, Alex87, mariomatt

Moderators: sadida83, EvilxElf, Fob92, BertoBarto, Latinista, Alby, amers, monechiapi, Capo Horn

    

Reality House non rappresenta una testata e non è affiliato né collegato ai produttori, reti e programmi televisivi che sono oggetto di discussione sulle sue pagine.

Tutti i marchi, loghi e immagini utilizzati su Reality House sono protetti da copyright dei rispettivi proprietari. Se ritieni che un contenuto debba essere rimosso, ti preghiamo di contattarci.

© 2004-2020 Reality House

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account